Formula 1Interviste

F1 | Vasseur scontento del terzo posto: “Non ho bisogno che il signor Vigna o Elkann me lo dicano”

Frederic Vasseur, riprendendo i commenti del CEO Benedetto Vigna alla vigilia della stagione 2023, si è detto insoddisfatto del terzo posto ottenuto da Ferrari nel mondiale costruttori

Vasseur Vigna
Ferrari non la prima ma la seconda degli sconfitti nel 2023 © Motorsport

Nonostante la grande crescita sul finale di stagione, Ferrari ha dovuto accontentarsi del terzo posto nel mondiale costruttori, uscendo sconfitta dal duello con Mercedes ad Abu Dhabi. Ormai quasi un anno fa però, Benedetto Vigna affermò che ‘il secondo posto in campionato sarebbe stato da considerare il primo dei perdenti’, con Frederic Vasseur che, in occasione del pranzo di Natale con i media, ha ripreso i commenti del CEO di Pietrapertosa.

Ferrari non la prima ma la seconda degli sconfitti nel 2023

”Come hanno commentato Vigna e il presidente John Elkann? Non abbiamo aspettato la fine del campionato per parlarne”, ha affermato il team principal del cavallino. ”Il vantaggio della Ferrari è che abbiamo discussioni quotidiane. Nessuno può essere contento di quello che abbiamo fatto all’inizio della stagione”.

”In primo luogo, abbiamo avuto troppi problemi in termini di affidabilità, quindi sono stato il primo ad essere contrariato per questo e per le prestazioni in generale. Oggi penso più di tutto alla reazione del gruppo, al fatto che siamo riusciti a fare i passi avanti che ci eravamo prefissati”.

Dopo i grandi proclami alla vigilia della stagione ed una presentazione della SF23 in grande stile a Fiorano, le aspettative sulla rossa erano altissime quest’anno, considerando anche il finale in crescendo a fine 2022. Ben presto, però, la monoposto ha evidenziato parecchie lacune e problemi di affidabilità, attirando attorno alla squadra una forte ondata di polemiche.

Dopo la tappa a Spa, ultimo gran premio prima della pausa estiva, la Ferrari si è ritrovata addirittura quarta nel mondiale costruttori, alle spalle anche di Aston Martin. La svolta è arrivata proprio da Settembre in poi, con Leclerc e Sainz che hanno iniziato a rosicchiare parecchi punti ai rivali, fino ad arrivare ad Abu Dhabi ancora in lotta per il secondo posto.


Leggi anche: F1 | Tombino killer, Sainz rivive lo shock provato ad un mese dall’incidente di Las Vegas


”Non sono un grande fan delle statistiche, ma se non sbaglio abbiamo conquistato cinque pole position negli ultimi nove weekend, riuscendo a lottare con Max in qualche occasione, quindi è stato un bel passo avanti”, ha aggiunto Vasseur.

”Ovviamente non siamo contenti. Io sono il primo a non esserlo, e non ho bisogno che il signor Vigna o il signor Elkann mi dicano che non devo essere contento felice della terza posizione. Questo è chiaro. Ma allo stesso tempo sono più che soddisfatto della squadra”.

Nel 2024 Ferrari è chiamata ad alzare decisamente il livello, con Vasseur che ha dichiarato che la prossima vettura sarà al 95% differente rispetto alla SF23, ma non rivoluzionaria.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter