Fusione tra Hypercar e DPi più vicina del previsto? Così spera Lexus!

Ormai da mesi le voci di una cooperazione fra IMSA e ACO sui regolamenti per i prototipi si susseguono insistenti. Per marzo, infatti, è attesa la bozza finale del nuovo regolamento DPi, che entrerà in vigore dal 2022 e dovrebbe parificare la classe regina americana alla prossima Le Mans Hypercar. Fra i molti costruttori interessati a questi sviluppi c’è anche Lexus, parte di un gruppo di pressione intenzionato alla transizione verso l’omogeneità dei prototipi Endurance. Lexus hypercar

Lexus hypercar

Obiettivo Le Mans Lexus Hypercar

Quello che molti dei principali automaker coinvolti si auspicano è una reviviscenza di regolamenti passati, che consentivano alle vetture di correre con la stessa specifica a Daytona, Sebring e Le Mans. Quanto una simile intercambiabilità sia in realtà sostenibile, tuttavia, è da vedersi. I costi di gestione della classe DPi nel campionato americano, infatti, sono decisamente più contenuti rispetto alle stime equivalenti in classe Hypercar. Il progetto più allettante, quindi, sarebbe quello di costruire una vettura pronta per Daytona che sia poi schierabile a Le Mans. Il contrario, tuttavia, sembra decisamente troppo dispendioso. Così si pronuncia al riguardo David Wilson, direttore di Toyota Racing Development (Lexus), a Sportscar365.

“La spesa per far correre una Hypercar nell’IMSA, anche con una nuova formula, sarebbe decisamente proibitiva. Questo è ovviamente il punto in cui la questione della convergenza incontra i suoi maggiori ostacoli, perché la classe DPi ha una formula efficiente e conveniente. Non dovrebbero comprometterla in modo significativo solo per arrivare a Le Mans”.

Il destino in GT

L’incertezza sul futuro di Lexus nelle competizioni internazionali, quindi, rimane invariata. Lo stesso Wilson evidenzia i successi del programma in GT, ma non ne garantisce la stabilità in futuro: a questo è infatti dovuto l’interesse del marchio verso i prototipi.

“Lexus è molto contenta dei risultati nelle competizioni GT. D’altra parte, si tratta di una categoria che dipende interamente dal prodotto stradale. Cosa succederà dopo l’attuale ciclo della RC-F? Non lo sappiamo. Ci sono alcune vetture in cantiere che potrebbero potenzialmente prestarsi a una presenza continuativa in GT. Il punto più importante in tutta questa considerazione è la possibilità per Lexus di passare in DPi, e una convergenza con le Hypercar nei regolamenti avrebbe un impatto significativo su questa scelta.”

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Seguici sul nostro canale Telegram dedicato per non perderti nessuna news dal mondo Endurance e GT.

WEC | Le ultimissime novità sulla classe Hypercar


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza, blogger su @theracingchick. Ho un occhio di riguardo per Endurance, competizioni GT, Formula 1 e Formula E.