Giornalisti Rai pronti allo sciopero dopo la perdita dei diritti per i mondiali

I giornalisti Rai pronti allo sciopero per la perdita dei diritti dei Mondiali di calcio e probabilmente anche quelli della Formula 1. Rai F1
Rai F1
A seguire il comunicato dell’USIGRai (Unione Sindacale Giornalisti Rai)
“Usigrai e CdR Raisport esprimono sconcerto per la mancata assegnazione dei diritti in chiaro dei mondiali di calcio in Russia. Un fatto gravissimo e inaccettabile sia a livello di immagine (non era mai accaduto nella storia del servizio pubblico) e sia nei confronti di tutti i cittadini.
[…]
Il Mondiale di calcio con o senza l’Italia è e resta un grande evento sportivo di interesse generale. Più volte in questi ultimi mesi l’organismo sindacale di Raisport ha chiesto e non ottenuto dall’Azienda un incontro per parlare dei Mondiali di calcio e di altri grandi avvenimenti sportivi che storicamente fanno parte del patrimonio della Rai (vedi F1 fortemente a rischio) e che vanno però sempre difesi nell’interesse dei nostri utenti che pagano il canone in bolletta e che hanno quindi il diritto di vedere sulla Tv di Stato questi grandi eventi.
I giornalisti di Raisport sono in stato di agitazione e pronti allo sciopero.”
La comunicazione ufficiale sui mondiali di calcio è arrivata nella giornata di ieri con Mediaset che ha beffato la società di Viale Mazzini.
Per il comunicato ufficiale della Formula 1 sicuramente dovremo attendere le prime settimane di gennaio, ma è quasi certo che le tutte le gare del 2018 verranno trasmesse in diretta e differita esclusivamente sui canali Sky.



Rai F1

Giornalisti Rai pronti allo sciopero dopo la perdita dei diritti per i mondiali
Lascia un voto
mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.