A TCFormula 1

F1 | Ben Sulayem trema: La FIA ha già pronto il sostituto in casa

Gli ultimi pesanti scivoloni potrebbero costare caro al presidente FIA Ben Sulayem, con Robert Reid, vicepresidente della federazione dal 2021, che potrebbe succedergli in caso di ulteriori avvicendamenti

La presidenza del presidente arabo scricchiola sempre di più alla luce dei recenti avvenimenti. L’ultimo pesante scivolone, legato al presunto caso di conflitto d’interessi tra i coniugi Wolff, e che secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere partito proprio da Ben Sulayem, potrebbe infatti far saltare il banco, con Robert Reid, vicepresidente FIA dal 2021, che sarebbe il principale candidato a succedergli in caso di ulteriori avvicendamenti.

Ben Sulayem Reid presidente FIA
Reid pronto a detronizzare Ben Sulayem come nuovo presidente FIA? © FIA

Reid pronto a detronizzare Ben Sulayem come nuovo presidente FIA?

Alla luce di quanto successo negli scorsi giorni, Ben Sulayem non passerà certamente una pausa invernale tranquilla. Dopo la bomba sganciata dal Business F1 Magazine sul presunto caso di conflitto d’interessi tra Toto e Susie Wolff e l’indagine aperta dalla FIA (e chiusa dopo nemmeno 48 ore), sono in molti ora a pretendere la testa del presidente arabo. 

Secondo la BBC dopo questo ennesimo autogol, per Ben Sulayem potrebbe essere l’inizio della fine”. Le feroci accuse delle stampa inglese non sono però terminate, con il Daily Mail che ha addirittura affermato che l’intero caso potrebbe essere partito proprio da Ben Sulayem, per delle semplici differenze di vedute lavorative con il team principal Mercedes.

Oltre a ciò, si unisce il video prontamente fatto sparire dai social, poco dopo l’annuncio della presunta commozione cerebrale subita dal presidente in seguito ad una caduta. Un tempismo che ha destato non pochi sospetti, considerando che il tutto è avvenuto a poche ore dalla cerimonia FIA di fine anno, nella quale Sulayem avrebbe ovviamente avuto grande esposizione mediatica.


Leggi anche: F1 | VOTA – Qual è stato il peggior team nel 2023? | F1ingenerale Awards


Chi potrebbe sostituirlo dunque, in caso di ulteriori controversie? Sempre secondo il tabloid inglese, il principale indiziato a prendere il suo posto sarebbe Robert Reid, ex campione del mondo Rally ed attuale vicepresidente FIA. 

L’inglese, classe 1966 proprio come Ben Sulayem, ha un lungo trascorso nel motorsport sia in pista che fuori. Reid è stato infatti co-pilota Rally dal 1992 al 2003, vincendo anche il campionato del mondo nel 2001.

La sua carriera all’interno della federazione è iniziata nel 2013, come vice presidente della WRC Commission. Dal 2014 al 2015 è stato WRC Chair of Stewards, per poi spendere quattro anni dal 2017 al 2021 come presidente della Closed Road Commission. L’ultimo ruolo è appunto quello attuale, entrato in carica due anni fa.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter