GP Argentina | Moto3 vince per la prima volta Masia sul podio anche Binder e Arbolino

Moto3, Jaume Masia vince il Gran Premio Argentino primo successo di carriera! Concludono il podio Binder e Arbolino.

La partenza: cielo coperto dalle nuvole sul circuito di Termas de Rio Hondo, scattono i ventun giri per i piloti della Moto3. Bene i due piloti del Max Racing Team, Aron Canet e Jaume Masia. Grande partenza anche di Niccolò Antonelli che riesce fin da subito dalla sua seconda fila di partenza a piazzarsi nel gruppo di testa.

Perde invece più di dieci posizioni Tony Arbolino scattato dalla prima fila. Il pilota di casa Gabriel Rodrigo scalda il pubblico Argentino essendo l’autore di una buona rimonta.

15 al termine: si mescolano le carte, Arbolino torna in vetta alla gara con Suzuki e Rodrigo, nel mentre il pilota romano del Team Sky VR46 Dennis Foggia dalla ventiduesima posizione entra in zona punti in undicesima piazza.

Metà gara: dieci giri al termine con un gruppo di diciannove piloti in lotta per la leadership della gara. Suzuki continua a mantenere la testa. Dennis Foggia sembra aver fatto la scelta giusta con la sua gomma dura anteriore che lo porta fino in sesta posizione. Si segnala la caduta al tredicesimo turno di Alonso Lopez e John McPhee. Incidente sotto investigazione ⬇️

Battute finali : i piloti si studiano cercando il momento giusto per allontanarsi dal gruppo degli inseguitori, Lorenzo Dalla Porta comanda la testa tentando il riscatto dopo la vittoria mancata per pochi millesimi in Qatar, ma l’attacco al penultimo giro di Binder lo vede costretto ad allargare la sua traiettoria perdendo diverse posizioni. La bandiera a scacchi vede sul gradino più alto del podio del Poleman: Masia che dopo la prima casella in griglia di carriera di ieri oggi conquista anche il suo primo successo nel motomondiale con una vittoria, secondo Binder seguito da e Tony Arbolino autore anche lui del suo primo podio di carriera.

Twitter MotoGP

mm

Chiara

Appassionata di motociclismo, scrivo di due ruote su "I nostri piloti-Motogp".