GP Azerbaijan – Vettel: “Tentativo non troppo esagerato, ciò non può cambiare il giudizio sulla mia gara”

Un decimo di secondo per scegliere, per cercare di recuperare, per riconquistare la prima posizione; non è andata bene a Sebastian Vettel. Dopo aver perso la leadership a causa dell’incidente tra Verstappen e Ricciardo e alla relativa safety car, il pilota del cavallino è troppo frettoloso. Il tentativo di sorpasso alla ripartenza gli costa caro: flatspot della gomma, posizione persa su Hamilton ed anche su Perez. Azerbaijan Vettel

Nonostante il risultato negativo, dopo aver avuto in mano la vittoria per gran parte del GP, Sebastian Vettel non si scoraggia ed analizza così il risultato della sua gara:

Non credo che il tentativo di sorpasso fosse troppo esagerato, il margine c’era ma ovviamente non ha funzionato”. 

Il bloccaggio di Sebastian Vettel alla ripartenza – Foto F1

Nonostante il tentativo non sia andato a buon fine, il tedesco non si colpevolizza: “Non avevo alcun punto di riferimento sulla sinistra, dall’altra parte c’era Hamilton e non avevo alternativa. Dopo aver bloccato le gomme non erano al meglio, ed ho perso la posizione anche su Perez. Il passo era buono, forse siamo stati un po’ sfortunati, ma avevo comunque delle possibilità di vittoria.”


Gara dunque compromessa, dalla sfortuna e anche dalla mancanza della giusta dose di lucidità da parte del pilota Ferrari, che però si giustifica: “Alla fine è facile star qui a discutere e a parlare, una decisione presa in qualche decimo di secondo non può cambiare il giudizio per l’intero GP. La gara è stata intensa, noi e le Mercedes sembriamo decisamente più veloci degli altri, quasi fossimo di un’altra categoria.” 

La fortuna dà, la fortuna toglie. Queste sono le corse, nel bene e nel male, la lotta è apertissima e ogni weekend regala colpi di scena. Vettel lo sa bene, come lo sanno benissimo tutti gli altri. Testa al GP di Spagna per tutti, Salam e al prossimo anno Azerbaijan, come sempre, la gara è stata molto divertente ed imprevedibile.

 

 

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.