GP Bahrain 2018 – Weekend da dimenticare per le Red Bull

Non è andata proprio come si aspettavano in casa Red Bull, entrambi i piloti ritirati e con zero punti in tasca. Nelle qualifiche l’errore di Verstappen che lo ha costretto a partire 15esimo. In gara il problema elettrico di Ricciardo e per Verstappen il contatto con Hamilton, che, oltre alla foratura, ha causato un presunto problema al differenziale. Verstappen Bahrain Ricciardo

Foto Red Bull Content Pool

Un ritiro che brucia per Daniel;Ricciardo, partito quarto, poteva lottare per il podio ma un problema elettrico lo ha costretto al ritiro. Daniel ha commentato così la sua gara:;“Entrando in curva 8 ho perso tutta la potenza, si è spento tutto senza preavviso e non ho potuto fare nulla. Immagino sia stato un problema con il motore elettrico, forse legato alla batteria, ma non lo so ancora esattamente. Ovviamente è stata una delusione per tutto il team,;visto che avevamo una buona macchina oggi. Il weekend è andato abbastanza bene per noi e;credo davvero che la nostra macchina sarebbe andata ancora meglio in gara.

So di aver fatto solo un giro,;ma ho potuto vedere Kimi scivolare sulle gomme posteriori. Sentivo che avremmo avuto una buona possibilità per superarlo,;il che rende questo ritiro ancora più frustrante. Essere fuori così presto in una gara è la sensazione peggiore; specialmente quando è una gara notturna;e tu sei sveglio tutto il giorno ad aspettare quelle due ore e dopo due minuti è finito tutto. Mi sveglio davvero carico per la domenica, quindi ora ho due ore di adrenalina immagazzinata dentro di me e non so cosa farmene. Questo sport può strapparti il ​​cuore, a volte è brutale.”


Il contatto tra Verstappen e Hamilton – Foto Red Bull Content Pool

Per Max, invece, il tentativo di sorpasso su Hamilton gli è costato caro. Il contatto fra i due ha causato una foratura nella posteriore sinistra di Verstappen. Tornato ai box per cambiare le gomme,;il pilota si è dovuto fermare di nuovo a causa di un presunto problema al differenziale causato dal contatto:;A causa del contatto con Lewis abbiamo subito alcuni danni più gravi rispetto alla foratura, non abbiamo ancora avuto la possibilità di indagare a fondo ma sospettiamo che sia stato il differenziale.

Sin dall’inizio mi sono goduto la guida in macchina e sembrava l’inizio di una gara entusiasmante. Ho avuto una buona scia nel rettilineo,;l’ultima curva è stata davvero buona, quindi l’uscita mi ha permesso di stare vicino a Lewis. Eravamo più o meno pari ma dalla metà alla fine del rettilineo ero io in vantaggio. Poi ho sentito una spinta da dietro e ho sentito la foratura e sapevo che la gara sarebbe finita. A mio parere c’era un sacco di spazio per entrambi e;la scelta dei commissari di non prendere provvedimenti è una scelta dura per me perché ora sono fuori dalla gara a causa di quel contatto. Se fosse stato il contrario, sono sicuro che Lewis avrebbe voluto riguardarlo”.

 

mm

Armando Selimi

Grandissimo appassionato di F1, coltivo questa passione sin da piccolo. La velocità è la mia passione!