GP Bahrain – Sainz: “Il passo c’è, sono ottimista”

Con l’arrivo del secondo Gran Premio stagionale lo spagnolo della Renault ha espresso pensieri e previsioni riguardo il circuito di Sakhir. Sainz GP Bahrain 2018

Il figlio d’arte ha affermato: “questo circuito mette a dura prova l’impianto frenante, e certi punti di decelerazione cambiano leggermente durante il weekend. Prendiamo molte informazioni dalla seconda sessione di prove libere, che è molto importante essendo l’unica sessione in cui si possono capire le condizioni di gara. È sempre bello correre di notte sotto le luci: è ciò che rende questa gara una delle più caratteristiche del calendario”.

Per quanto riguarda gli aspetti più tecnici del circuito, il madrileno commenta: “le curve e i rettilinei dovrebbero dare delle chances per sorpassare; le curve 9 e 10 sono le più complicate del circuito, perché devi frenare e sterzare allo stesso tempo, rischiando di bloccare le ruote. Anche la curva 12 è interessante, perché magari in un giro se hai il vento dalla tua parte puoi andare forte, ma poi provi a farlo al giro successivo e non ci riesci proprio perché la direzione del vento cambia”.

Le parole di Nico Hulkenberg alla vigilia del Gran Premio del Bahrain

Dopo il decimo piazzamento e un solo punto ottenuto in Australia l’alfiere della scuderia francese si rivela comunque ottimista: “concludere la prima gara dell’anno a punti è sempre una cosa importante. Il passo c’era, quindi non vedo l’ora di tornare in macchina in Bahrain”.

Per Carlos Sainz l’edizione 2018 sarà la 4ª partecipazione al Gran Premio del Bahrain. Nelle edizioni precedenti il pilota spagnolo non ha mai tagliato il traguardo.


GP Bahrain – Sainz: “Il passo c’è, sono ottimista”
Lascia un voto
mm

Martina Andreetta

Studentessa di lingue e comunicazione con una grande passione per il motorsport. Un giorno sogno di far parte di questo mondo.