GP3 | GP Belgio – Gara 1: Beckmann vince la feature race

Asfalto umido e meteo variabile all’università dei piloti. La griglia di partenza a Spa vede Beckmann su Trident in pole position, secondo Hubert, terzo Piquet., quarto Hughes. L’esordiente Verschoor, sostituto di Boccolacci neopromosso in F2, parte dalla pit lane per non aver rispettato i controlli del peso al rientro ai box. GP Belgio GP3 Gara 1

GP Belgio GP3 Gara 1

Giro di formazione regolare. Le vetture si schierano per la procedura di partenza. 17 giri previsti per questa feature race di GP3. Bandiera verde. Via, ottima partenza di Beckmann che prende il largo, il bagnato fa andare lunghe due vetture (Mazepin e Tveter) all’Eau Rouge. Buona la partenza di Tveter che è riuscito a prendere la seconda posizione.

Ilott e Mawson si toccano alla seconda tornata: il britannico della Ferrari Driver Academy perde la settima posizione. Largo anche di Pulcini, in dodicesima posizione.

Terzo giro, DRS abilitato. Duello tra Hughes e Piquet, con il britannico che va a utilizzare il primo DRS. Al giro 4 Beckmann, saldamente in testa,fa segnare il giro fucsia.

Alla quinta tornata è Tveter a far segnare il giro più veloce, ma l’americano deve fare i conti con Hughes che poco dopo gli ruba il record. Grandi difficoltà per Leonardo Pulcini, che scende in quindicesima posizione superato da Kari.

Beckmann fucsia al sesto giro. Il pilota della Trident sembra rinato dopo il passaggio al team di Maurizio Salvadori, in sostituzione del promosso Lorandi. Il settimo giro è fucsia dell’americano Tveter, in seconda posizione.

All’ottava tornata l’americano della Trident utilizza il primo DRS e si avvicina a Beckmann, ma ha difficoltà nel controllo permettendo al compagno di squadra di respirare. Largo di Tveter al Radillon nel nono giro, dopo aver fatto fucsia, a causa del DRS e del punto di frenata ancora bagnato.

Giro 10, Correa va all’attacco di Alesi affiancandosi al figlio d’arte, ma va largo a Les Combes e perde la posizione su Laaksonen. Alla tornata successiva si innesca una battaglia per la sesta posizione tra Mazepin, Ilott e Mawson. Problemi per Fittje che rallenta sul rettilineo del Kemmel.

Giro record di Hubert alla dodicesima tornata, con Mazepin che entra in duello con Piquet per la quinta piazza. Alla tredicesima tornata, -5 giri all’arrivo, gli unici piloti a non aver mai usato il DRS sono Beckmann, Piquet, Tatiana Calderon e Niko Kari.

Mawson è ottavo al giro 14, sarà lui il poleman provvisorio per la gara 2 grazie all’inversione di griglia. Al quindicesimo giro Hubert fa segnare il giro record, Piquet usa il DRS e si porta facilmente davanti a Hughes. Anche Nikita Mazepin si avvicina a Hughes, e riesce a superarlo all’inizio della penultima tornata. Evidente difficoltà per Hughes, attaccato anche da Callum Ilott, con un trenino formato anche da Mawson e Alesi (che essendo nono è in una posizione scomoda).

Ultimo giro, Hubert usa il DRS già al rettilineo principale e si avvicina a Ryan Tveter. David Beckmann vince, seguito da Tveter e Hubert. Ilott e Mawson riescono a superare Hughes, ma Mawson va largo e scende in ottava posizione davanti ad Alesi (con cui si tocca). Sotto investigazione un contatto tra Leonardo Pulcini e Julien Falchero in curva 5. Tatiana Calderon sale in decima posizione e conquista il secondo punto stagionale.

Con una splendida doppietta Trident, grazie anche al lavoro di Giacomo Ricci, si chiude la feature race di Spa-Francorchamps. Dal Belgio per la GP3 è tutto, appuntamento a domani!
GP3 | GP Belgio – Gara 1: Beckmann vince la feature race
Lascia un voto
mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web