GP Cina 2018 – Verstappen: “Il contatto con Vettel è stato colpa mia.”

Max Verstappen ammette le proprie colpe, dopo il contatto con Sebastian Vettel. Verstappen Vettel GP Cina

Senza dubbio non era la gara che Max Verstappen si aspettava. Soprattutto dopo aver visto quanto fosse potente e veloce la sua Red Bull. Mentre il compagno di squadra, Daniel Ricciardo, è, non solo arrivato al podio, ma ha anche vinto la gara, Max si è ritrovato quinto al traguardo, in luce dei dieci secondi di penalità assegnatagli dopo il contatto con Sebastian Vettel.

Collisione tra Sebastian Vettel e Max Verstappen- Fonte: F1.com

Max Verstappen si è preso la colpa di quanto accaduto, ammettendo: “Ho bloccato le ruote posteriori e l’ho colpito, è stata colpa mia. Non era quello che volevo.” I due piloti si sono incontrati prima del podio, per discutere dell’accaduto e chiarirsi.

La superiorità della Red Bull nei confronti della Ferrari di Sebastian Vettel, soprattutto durante l’ultima fase della gara, ha portato l’olandese a lottare per il terzo posto. “Sarebbe troppo facile dire adesso che avrei dovuto aspettare, e probabilmente quella sarebbe stata l’idea migliore, ma sfortunatamente è successo.” afferma Max ai microfoni di Sky Sport F1 UK.

Le Red Bull sono più veloci della Ferrari di Vettel- Fonte: F1.com

Questo è solo l’ultimo incidente della stagione 2018 per Max Verstappen, che commenta: “È una sfortuna quando queste cose succedono, io ho solo bisogno di analizzare il tutto per tornare più forte nelle prossime gare.”

Non è la prima volta che Max si ritrova al centro di polemiche per il suo modo aggressivo di guidare, che spesso ha causato danni anche ad altri. Tuttavia lui risponde così a chi crede che debba darsi una calmata:;“Al momento le cose non stanno andando nel modo in cui vorrei, ma questo significa che io mi debba dare una calmata? Non credo proprio.”




Verstappen Vettel GP Cina

Veronica Bettinelli

Studentessa di Comunicazione che passa più tempo a guardare Formula 1, di quanto ne passa a studiare.