F3 | GP Gran Bretagna – Smolyar vince ma è sotto investigazione

Smolyar domina Gara 2 ma è sotto investigazione. Secondo Beckmann, terzo Novalak. Giro più veloce a Sargeant, ritirato Piastri. La sintesi della gara

Smolyar vincitore gara 2
Foto: FIA Formula 3 (Twitter)

Giro di formazione regolare. Smolyar parte bene e mantiene la vetta, seguito da Beckmann. Hughes su Sargeant già nel primo giro. Nella successiva tornata Piastri tentando l’attacco su Pourchaire finisce nella ghiaia e scende fino alla 16esima posizione.

Fernandez era fuori posizione dopo la linea di Safety Car, 10 secondi Stop/Go per lui. Doohan, nel mentre, buca la posteriore sinistra e la sua gara è da rifare. “In ogni sessione succede qualcosa, è un maledettissimo scherzo!” urla il pilota ormai 30esimo in radio.

Dopo 5 giri Igor Fraga si ferma a bordo pista, in pieno rettilineo. Safety Car in pista, Bernd Maylander si sporge dal finestrino facendo cenno a Doohan di transitare.

La vettura di Fraga sembra bloccata, i commissari non riescono a spingerla in sicurezza. Scomodato addirittura il trattore telescopico per rimuovere la vettura e metterla in sicurezza. La situazione resta congelata fino all’ottavo giro, con la vettura di sicurezza che spegne le luci e rientra nella corsia dei box.

Alla ripartenza frenatone di Fittipaldi che scende di due posizioni. Malvestiti, approfittando della situazione, è salito in tredicesima posizione a circa 1,9 da Hauger. Nannini salta sul cordolo, Caldwell si trova a fare moltissime correzioni sul volante perdendo ben 3 posizioni e ritrovandosi in coda al gruppo.

All’inizio dell’undicesima tornata Beckmann fa segnare il giro più veloce e si trova sotto il secondo di distacco su Smolyar.

Oscar Piastri rientra ai box alla dodicesima tornata con il DRS bloccato, chiuso a mano dai meccanici, e la sosta sembra un ritiro con il pilota leader del campionato che scende dalla vettura.

Lawson e Vesti duellano per la quinta posizione, con il pilota della Prema che perde la posizione ma controsorpassa il pilota della Hitech conservando dunque la posizione.

Tre piloti in lotta si contendono la vittoria: Smolyar, Beckmann e Novalak. Occhio anche a Peroni che è a soli 5 decimi da Novalak al quindicesimo passaggio.

Sedicesimo giro, 5 tornate dalla conclusione. Vesti e Sargeant hanno guadagnato terreno lasciandosi Lawson alle spalle, e riescono a raggiungere i quattro di testa. Smolyar continua a fare cambi di traiettoria e viene redarguito in radio dal suo ingegnere.

Al diciottesimo giro anche la direzione gara si accorge dei cambi di traiettoria di Smolyar, che continua a precedere Beckmann, Novalak (che fa il giro più veloce), Peroni, Vesti e Sargeant.

All’ultimo giro è Zendeli, undicesimo, a fare il giro più veloce. Novalak esagera nel duello e finisce largo ma riesce a tenere la terza posizione.

Smolyar vince dunque la Gara 2 davanti a Beckmann e Novalak. Sargeant, quinto, fa segnare il giro più veloce. Occhio però all’investigazione su Smolyar, su di lui pende la spada di Damocle per i cambi di traiettoria.

Top ten al termine di Gara 2. Foto: FIA Formula 3 (Twitter)

 

F3 | GP Gran Bretagna – Lawson vince Gara 1 dietro la Safety Car

mm

Beppe Dammacco

Appassionato di motori dalla nascita, tifoso della Ferrari fino al midollo, seguo F1, WRC, WEC, Formula E, MotoGP e SBK. Sogno di trasformare la mia passione per la scrittura giornalistica in un lavoro, nel frattempo scrivo per vari siti web