GP Italia – Anteprima Alfa Romeo, Giovinazzi: “Monza diversa da Zandvoort, speriamo di essere ancora competitivi”

Alfa Romeo si prepara con grande entusiasmo al GP d’Italia. Dopo l’ottima prestazione ottenuta durante le Qualifiche in Olanda con Giovinazzi, il team spera di replicare l’impresa davanti al pubblico di casa.

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo. Fonte: SportFace.

In casa Alfa Romeo si respira entusiasmo per la gara di casa, ossia il GP d’Italia.

Il team gareggerà anche questo fine settimana senza Kimi Raikkonen che, dopo l’annuncio del suo ritiro, è risultato positivo al Covid-19.

Il finlandese è in isolamento, privo di alcun sintomo.

“Prima di tutto, auguriamo una pronta guarigione a Kimi: è ancora in isolamento a casa, senza sintomi, e non vediamo l’ora di riaverlo con noi – ha dichiarato Frédéric Vasseur, Team Principal dell’Alfa Romeo Racing ORLEN – Robert lo sostituirà, dopo il buon lavoro fatto in Olanda, e la squadra farà del suo meglio per sostenerlo”.

Sempre Vasseur ha espresso il desiderio di assistere allo stesso clima di festa trovato in Olanda, per opera della Orange Army di Max Verstappen.

Un’impresa impossibile, quella dei Tifosi, se si considera la capienza consentita a Monza.

Veniamo in Italia pronti per la nostra gara di casa: dopo lo spettacolo di Zandvoort, non vediamo l’ora di vedere cosa hanno in serbo i Tifosi. Celebreremo l’occasione con una livrea speciale e un grande programma di attività nella sede storica dell’Alfa Romeo, ma vogliamo che anche l’azione in pista si aggiunga allo spirito di festa.

Abbiamo fatto un altro passo avanti in Olanda, con la nostra migliore prestazione in qualifica dal 2014, ed è solo per certe circostanze che non siamo stati in grado di essere nella battaglia per i punti domenica. Monza sarà una sfida completamente diversa e le qualifiche Sprint potrebbero anche essere un’occasione per mescolare le carte in gioco, ma andremo fuori pronti a dare il 100% ancora una volta. Un buon risultato davanti a questo pubblico sarebbe speciale”.

Sulla stessa scia del Team Principal, Antonio Giovinazzi ha così commentato: “Correre in casa è sempre un’occasione speciale, e farlo davanti ai tifosi di Monza lo renderà ancora più bello. Abbiamo visto la scorsa settimana che grande atmosfera possono creare i tifosi e spero che sarà lo stesso in Italia questo fine settimana.

Ricordo la gara del 2019, quindi spero di ripetere una performance simile quando saremo di nuovo in pista. Monza è il più lontano possibile da Zandvoort, ma speriamo di poter essere ancora competitivi in qualifica e ottenere un buon risultato in gara. Sarebbe bello, anche per Kimi che non può essere con noi questo fine settimana”.

Alfa Romeo chiude con le dichiarazioni di Robert Kubica. Il pilota si dice pronto per Monza, che è una pista che conosce bene.

In Italia, il polacco ha ottenuto il suo primo podio nel 2006. La sua esperienza potrebbe quindi aiutare molto la squadra.

“Prima di tutto, voglio condividere i miei migliori auguri per Kimi: spero che recuperi completamente e torni presto nell’abitacolo. Non vedo l’ora di correre a Monza, una pista incredibile in cui ho ottenuto il mio primo podio, nel 2006.

A differenza di Zandvoort, è una pista che conosco bene. Questo aiuterà, soprattutto perché il formato Sprint Qualifying weekend significa che saremo una sessione di prove brevi. Sono contento di quello che ho fatto in Olanda e non vedo l’ora di aiutare la squadra ancora una volta a Monza”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Capito sul mancato arrivo in Williams di De Vries: “Merita la F1 ma cercavamo un pilota con esperienza”