Gp Italia | Moto3 Tony Arbolino re del Mugello

Gp Italia | Tony Arbolino vince al Mugello con lui concludono il podio della Moto3 Dalla Porta e Masia.

Motori caldi, semaforo spento al via i venti giri del Mugello per i piloti della Moto3, alla prima curva alla San Donato le posizioni in vetta non cambiano da quelle di partenza. I piloti che ieri hanno conquistato la prima fila Tony Arbolino, Gabriel Rodrigo e Lorenzo Dalla Porta mantengono la testa della gara.

Nel mentre si segnala il grande recupero di Suzuki dopo aver perso diverse posizioni in griglia a causa di una penalizzazione ricevuta ieri in qualifica, il pilota giapponese del Team Sic58 si prende la quarta posizione.

Colpo di scena al diciannovesimo giro: è fuori uno dei protagonisti del week end, Gabriel Rodrigo perde l’anteriore all’ingresso della Borgo San Lorenzo.

Quindici al termine : Lorenzo Dalla Porta vero padrone di casa sulla pista Toscana  tenta la difficilissima fuga in solitaria inseguito da Arbolino e Binder, Niccolò Antonelli sale invece fino all’ottava posizione dalla diciottesima di partenza.

Ultimi dieci giri: più di sette piloti in lotta per il podio, perde quattro posizioni in unica curva Lorenzo Dalla Porta a causa di un errore per poi riprendersi poco dopo la testa alla Bucine, il pilota del Team Leopard oggi vuole far suonare l’inno di Mameli.

Il finale : caduta di Andrea Migno e Romano Fenati a meno cinque giri dal termine, poco dopo a terra anche Sasaki e Toba.

In testa alla gara tre italiani con Niccolò Antonelli, Lorenzo Dalla Porta e Tony Arbolino, la gara si fa sempre più interessante si aspettano le ultime curve per scrivere il finale di questa avvincente gara. Si inserisce Masia nel gioco finale, ma i due azzurri non ci stanno, è Tony Arbolino a prendersi la vittoria al photofinish, seguito da uno straordinario Lorenzo Dalla Porta e con grande sorpresa la terza posizione di Masia! Grande festa al Mugello, il vincitore parla italiano!

 

mm

Chiara

Appassionata di motociclismo, scrivo di due ruote su "I nostri piloti-Motogp".