GP Spagna 2018 – Le possibili strategie e passo gara

La pole position di Lewis Hamilton in 1m16.173s con pneumatici SuperSoft vale il nuovo record assoluto del circuito di Barcellona. Il precedente riferimento, firmato nei test pre-stagione su HyperSoft, era già stato battuto da Sebastian Vettel nel Q1. Strategie GP Spagna

https://i2.wp.com/f1pressarea.pirelli.com/wp-content/files/2018/05/31I33281.jpg?resize=840%2C560

La Pirelli ha simulato e determinato le migliori strategie per la quinta gara della stagione.

Strategia più veloce:
  • 2 Pit Stop: 1 stint con SuperSoft (16 giri) + 2 stint su Soft (2 x 25 giri)
Seconda strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con SuperSoft (35 giri) + 1 stint con Medium (31 giri)
Terza strategia più veloce:
  • 1 Pit Stop: 1 stint con SuperSoft (29 giri) + 1 stint con Medium (37 giri)

 


Mario Isola, Responsabile Pirelli Motorsport:

“La decisione dei team principali di partire con pneumatici Soft apre la strada a diverse strategie per la gara. Inoltre nel Q3 abbiamo visto un’insolita varietà di tattiche, con alcuni team che hanno effettuato il giro veloce con gomme Soft. Nonostante ciò, i tempi dei piloti di testa sono tutti molto ravvicinati.

Per la gara sono possibili strategie a uno o due pit stop: tutto dipenderà dai livelli di degrado che potrebbero essere influenzati dalla pioggia di questa notte. Parecchie incognite potrebbero aggiungere elementi tattici ad una gara che generalmente è decisa dalle posizioni di partenza”.


Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. 

GP Spagna 2018 – Le possibili strategie e passo gara
Lascia un voto
mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.