GP Spagna – McLaren, sensazioni positive dopo Barcellona

Bilancio tutto sommato positivo per il team McLaren nella trasferta spagnola. Tappa che era attesa per poter provare il pacchetto di novità tecniche, una sorta di “versione B” della vettura. In modo particolare l’innovativa ala anteriore presentata nel corso di questo fine settimana. McLaren GP Spagna

Una gara che ha visto raccogliere ancora una volta punti, con però il solo Fernando Alonso mentre Stoffel Vandoorne è stato costretto al ritiro per problemi tecnici.
Fernando e Stoffel hanno avuto entrambi a che fare con il caos generato da Romain Grosjean durante il primo giro, schivando entrambi fortunatamente il pilota francese.

Vandoorne ha effettuato una sosta ritardata nel tentativo di sfruttare le gomme più fresche nelle fasi conclusive di gara, ma la sua corsa si è conclusa al 38° giro quando ha segnalato problemi, con un sospetto problema al cambio.

Dopo una serie di battaglie in pista che gli hanno permesso di riconquistare le tre posizioni perse al via, Fernando Alonso ha concluso all’ottavo posto portando a casa quattro punti davanti al pubblico di casa, marcando così il quinto risultato utile nelle cinque gare finora disputate.

Le parole di Fernando Alonso:

“Abbiamo iniziato con le gomme SuperSoft, gomme con le quali ci siamo qualificati, quindi il piano era guadagnare posizioni nei primi giri per poi fermarci molto presto per cambiare le gomme. Invece, ci siamo trovati a perdere diverse posizioni nel primo giro a causa dell’incidente alla seconda curva, quindi a quel punto ho pensato che fosse impossibile ottenere punti oggi. Ma, fortunatamente, abbiamo fatto una buona gara, avevamo una buona strategia con una sola sosta per montare gomme Medium, e siamo riusciti a prendere quei quattro punti.”

“Durante la gara, mi stavo concentrando di più sul cielo piuttosto che guardare le tribune piene di fans, perché in alcuni angoli c’erano delle nuvole molto scure. Pensavo che forse un po’ di pioggia avrebbe potuto aiutarci, ma sfortunatamente per noi non è arrivata alla fine.”

“È stato difficile superare oggi, sono rimasto dietro Leclerc per molto tempo, perché ci manca ancora un po’ di velocità sul dritto per poter passare. Questo è qualcosa su cui stiamo lavorando; sappiamo dove si trovano le debolezze della nostra auto e speriamo di trovare una soluzione abbastanza presto. Abbiamo fatto un buon passo avanti qui, ma sappiamo che sarà una dura battaglia fino alla fine della stagione. È importante segnare punti ogni gara e lo abbiamo fatto finora per cinque gare consecutive. Sono felice adesso.”

Ecco invece le parole di Stoffel Vandoorne:

“Abbiamo avuto sfortuna a fine gara. Sentivo che avremmo potuto cogliere un buon risultato a fine gara, avevamo una strategia da una sola sosta e abbiamo esteso il primo stint ad andare molto a lungo con le gomme Soft. Avevamo gestito bene gli pneumatici e stavo creando un buon gap sugli altri. È sempre difficile prevedere esattamente dove saremmo finiti, ma credo che alla fine avremmo potuto avere più possibilità di sorpassare.”

“Abbiamo avuto un buon avvio per la prima volta in questa stagione! Nella prima curva ho dovuto evitare le auto in condizioni scivolose con molte macchine che giravano. È stato difficile mantenere l’auto in pista, specialmente all’inizio. Non sappiamo ancora esattamente quale fosse il problema che ha posto fine alla nostra gara in anticipo, ma sembra che si tratti di un problema al cambio. È un peccato perché avevamo un buon ritmo.”

“Gli aggiornamenti che abbiamo portato qui sono sicuramente un primo passo in avanti. Siamo stati in grado di fare progressi soprattutto per le qualifiche,;ma c’è ancora molta strada da fare e dobbiamo continuare a migliorare e a portare nuove parti in ogni gara”.

Di seguito le parole del team principal Eric Boullier:

“La gara di oggi non è esattamente il risultato che speravamo, ma dato il modo in cui la gara si era messa all’inizio,;e su una pista dove le opportunità di sorpasso sono notoriamente limitate, dovremmo essere soddisfatti del risultato.”

“Purtroppo, la nostra striscia di affidabilità si è interrotta a causa del ritiro di Stoffel, sul quale stiamo ancora indagando. Fernando ha guidato ottimamente davanti ai suoi tifosi di casa,;e ha lottato duramente per recuperarele tre posizione perse all’inizio per riportare la vettura nella top 10 ancora una volta.”

“La competizione è stata dura oggi, ma anche dopo una gara difficile dove la fortuna non ci ha aiutato,;siamo comunque riusciti a tornare a casa con quattro punti preziosi. Ricominciamo da capo a Monaco, incoraggiati dai guadagni in termini di prestazioni che abbiamo riscontrato in questo week;end e il nostro obiettivo è continuare a migliorare nel corso della stagione”.

Foto: McLaren

mm

Stefano Perinetti

Appassionato di F1, tifoso Ferrari. Seguo anche categorie minori e un pò tutto il motorsport in generale