GP Spagna – Prove Libere 3: Le gomme SuperSoft migliorano di prestazione

Si è conclusa con due minuti di anticipo anche la terza sessione di prove libere sul circuito di Catalunya. La bandiera rossa ha interrotto la sessione a causa dell’incidente di Brendon Hartley. Sintesi prove libere 3

Il tracciato oggi sembra migliorato e il vento non è forte come nelle prime due sessioni. Importante per questa sessione è stato valutare il potenziale delle SuperSoft che nella giornata di ieri, non sembravano performanti. La mescola morbida infatti, a causa del vento, aveva dato problemi in frenata. In questa sessione le gomme rosse si sono riscattate, lasciando aperte le opzioni per le qualifiche.

La sessione si è conclusa con una bandiera rossa quando mancavano poco meno di due minuti a causa dell’incidente di Brendon Hartley, che è finito contro le barriere. Dalla macchina si è completamente staccato il retrotreno, quindi è improbabile che lo vedremo durante le qualifiche.

 

 

 

Ma veniamo ai tempi:

In cima alla classifica di questa terza sessione di prove libere troviamo le due Mercedes, che hanno lavorato principalmente con le gomme Soft per tutta la sessione. Alla fine, hanno fatto registrare i due migliori tempi con un 1.17.281 per Lewis Hamilton e 1.17.295 per Bottas con gomma rossa.

A seguire troviamo la Ferrari di Sebastian Vettel con un tempo di 1.17.550, seguito a ruota dal suo compagno di squadra, Kimi Raikkonen, con un tempo di 1.17.581 sempre con gomma rossa. Dietro di loro compare la Red Bull di Daniel Ricciardo che ha fatto registrare il quinto tempo con un 1.17.981. Il compagno di squadra invece ha avuto qualche problema alla power unit e quindi ha terminato la sessione con il dodicesimo tempo in 1.19.013.

In seguito troviamo le due Haas, prima Kevin Magnussen con un tempo di 1.18.357, seguito da Romain Grosjean in 1.18.886. Subito dopo troviamo la Renault di Carlos Sainz con un 1.18.783, mentre il compagno di squadra, Nico Hulkenberg registra l’undicesimo tempo in 1.18.866.

In nona posizione abbiamo la McLaren di Fernando Alonso con un tempo di 1.18.847, mentre il compagno di squadra, Stoffel Vandoorne si è fermato in quattordicesima posizione, facendo registrare un tempo di 1.19.236. Il decimo tempo è di Pierre Gasly (1.18.886), mentre, come spiegato sopra, Brendon Hartley ha concluso la sessione con un incidente, dopo aver fatto registrare il diciassettesimo tempo (1.19.236).

Tra i peggiori di questa sessione troviamo le due Force India in tredicesima e sedicesima posizione e le Sauber. Aa chiudere la classifica, come nelle due sessioni di prova precedenti ci sono le due Williams.

 

Veronica Bettinelli

Studentessa di Comunicazione che passa più tempo a guardare Formula 1, di quanto ne passa a studiare.