GP3 – GP Spagna, Gara 1: trionfo ART con Mazepin

Si è conclusa la prima gara stagionale del campionato GP3, arrivato all’ultima edizione prima dell’unificazione con la Formula 3. GP3 GP Spagna

Nikita on the podium

Poco è cambiato rispetto al 2017: ART continua il suo dominio incontrastato sulla categoria. Nonostante la qualifica avesse premiato il team MP con la pole di Pulcini, in gara le gerarchie sono state rispettate. Sin dalla partenza ART ha conquistato le prime 3 posizioni, sfruttando uno scatto affannoso del pilota italiano. La gara dell’ex pilota Red Bull Niko Kari, invece, non è neanche partita, causa una perdita d’acqua in partenza. Problemi anche per il rookie Laaksonen, che si è trovato una ventola di raffreddamento ancora attaccata al radiatore sinistro durante il giro di formazione, costringendolo a una partenza dai box.

La gara ha seguito un andamento piuttosto lineare, con una buona quantità d’azione ma evidenziando le difficoltà delle categorie minori nel trovare lo spunto per attaccare a Barcellona. Il DRS si è rivelato fondamentale, con i 6 utilizzi a disposizione per pilota. La gara dei 3 ART in testa non è mai stata in discussione. Solo una breve lotta, senza rischi corsi, tra Ilott e Hubert ha aggiunto un po’ di pepe. Mazepin ha invece preso la leadership e l’ha mantenuta per tutto il gp, mostrando ottime qualità di gestione della gara e delle gomme.

Proprio le gomme si sono rivelate un elemento chiave della corsa. Con il degrado iniziato all’11° dei 22 giri previsti, i piloti hanno dovuto gestirle per poter arrivare fino in fondo. Il quarto elemento del team ART, Hughes, non è riuscito in questo, sprofondando negli ultimi passaggi dall’8° alla 13° posizione. Diversamente, una corsa più intelligente di Pulcini, dopo aver perso 4 posizioni al via, ha permesso all’italiano di attaccare nel finale Boccolacci in curva 3, portando la sua MP sul podio.

Bene Giuliano Alesi, in grado di rimontare dalla decima posizione fino alla settima. Ha faticato invece l’altro italiano in griglia, Lorandi: un attacco rischioso su Hughes in curva 2 lo ha portato sulla sabbia, facendolo retrocedere fino all’11° posizione. Bene anche il debuttante Beckmann, primo delle Jenzer, classificatosi 6° dopo una gara diligente. E’ arrivato invece il ritiro per l’esperta Tatiana Calderon, dopo dei test che l’avevano vista protagonista.

CLASSIFICA
  • N. Mazepin ART Grand Prix 34:53.480
  • A. Hubert ART Grand Prix +3.649
  • C. Ilott ART Grand Prix +7.143
  • L. Pulcini Campos Racing +8.032
  • D. Boccolacci MP Motorsport +12.550
  • D. Beckmann Jenzer Motorsport +12.790
  • G. Alesi Trident +3.907
  • J. Correa Jenzer Motorsport +19.443
  • P. Piquet Trident +22.797
  • 10  D. Menchaca Campos Racing +23.521
  • 11  A. Lorandi Trident +24.794
  • 12  G. Aubry Arden International +26.546
  • 13  J. Hughes ART Grand Prix +34.328
  • 14  J. Falchero Arden International +34.484
  • 15  S. Laaksonen Campos Racing +36.628
  • 16  J. Mawson Arden International +37.752
  • 17  R. Tveter Trident +37.937
  • 18  W. Palmer MP Motorsport +43.208
  • 19  T. Calderón Jenzer Motorsport  DNF
  • 20  N. Kari MP Motorsport  DNF


CRONACA
  • lGiro 0/22: Laaksonen deve rientrare: dimenticata una ventola nel suo radiatore sinistro.
  • iGiro 1/22: Parte male Pulcini, viene infilato dal trio ART e Boccolacci, mentre è fermo Niko Kari.
  • lGiro 4/22: Boccolaci super Paulcini (4°) con l’utilizzo del DRS.
  • iGiro 5/22: Aubry finisce lungo attaccando Tveter e perde terreno.
  • lGiro 7/22: Hughes utilizza il DRS e si prende l’ottava posizione da Lorandi. I primi 4 mantengono un distacco di circa 1 secondo l’uno dall’altro.
  • iGiro 8/22: Problemi per la Calderon che viene infilata da Menchaca e Mawson.
  • lGiro 10/22: Alesi attacca Beckmann, che mantiene la posizione complice una ruotata. Laaksonen supera la Calderon per la 15° posizione.
  • iGiro 11/22: Inizia un degrado evidente sulle anteriori.
  • lGiro 12/22: La Calderon si ritira, mentre Ilott supera Hubert per il 2° posto.
  • iGiro 16/22: Lorandi finisce sulla ghiaia in curva 2 attaccando Hughes, perde 3 posizioni.
  • lGiro 17/22: Correa supera Hughes.
  • iGiro 20/22: Hubert si riprende la 2° posizione da Ilott. Piquet, Menchaco e Lorandi superano Hughes che crolla in 11° piazza. Pulcini supera Boccolacci in curva 3 per tornare in quarta posizione.
  • iGiro 21/22: Anche Aubry supera Hughes.
  • lGiro 22/22: Mazepin vince Gara 1 del GP di Spagna, tripletta per ART!

L’appuntamento è a domani, ore 10.25 per Gara 2. In pole position ci sarà l’americano Correa, affiancato da Giuliano Alesi.

Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo. Poi. Dopo.