Gran Premio d’Australia, Vettel: ”Buon lavoro anche se ce n’è ancora da fare”

Prima gara della stagione che si prende il team Ferrari. Vittoria sperata, ma inaspettata. Vettel furbo a sfruttare le occasioni ottenute. Vettel Australia 2018

Team Radio molto forte di Vettel, nel quale ribadisce la sua felicità, ma sottolinea che ci sia del lavoro da fare: “Grande ragazzi, grande gara, grande strategia. Buon lavoro anche se ce n’è ancora da fare.”

Buona dose di fortuna

Il pilota della Ferrari ha dichiarato che il team della rossa sia stato aiutato dalla dea bendata; questo perché Vettel, prima di fare il suo pit stop, ha trovato la virtual safety car(non consente di sorpassare o diminuire i distacchi), così ha potuto gestire la prima posizione: “Abbiamo avuto un po’ di fortuna con la safety car ma oggi mi sono veramente divertito. C’era tantissimo pubblico, le tribune piene e mi sono davvero goduto il giro di rientro”.

Ancora poco feeling con Loria

La SF71H è di certo molto differente alla Gina (SF70H), per il passo lungo e tanti altri elementi. Vettel, sin dalle libere, non si è trovato in perfetta sintonia con la monoposto. Solo attraverso i giri di qualifica, il tedesco ha iniziato ad avere fiducia sulla monoposto. Infatti nel post gara ha dichiarato: ”Ho ancora bisogno di un po’ più di fiducia nella macchina, che non è ancora come vorremmo. C’è molto lavoro da fare, ma oggi è stato bello avere due macchine sul podio. Già ieri, in qualifica, la monoposto aveva preso vita, ma era ancora un po’ impegnativa, quindi serve altro lavoro, perché devo ancora impegnarmi alla guida più di quanto vorrei per risolvere questi inconvenienti.”


Difficoltà ad inizio gara

Nel corso della prima parte di gara il quattro volte campione del mondo sembrava che non fosse a proprio agio con le gomme morbide, tanto che aveva perso tanto da Hamilton e Raikkonen. È lo stesso pilota Ferrari che conferma queste sensazioni: ”Speravo di fare una partenza migliore, mi sono dovuto accontentare del terzo posto e poi ho perso contatto perchè nel primo stint non andavo benissimo. Mi sono trovato meglio nel secondo stint, con le Soft.”

Questione Halo
Foto Ferrari

La gara di oggi è stata la prima nella quale si è utilizzato il dispositivo di sicurezza Halo. Vettel, al riguardo, afferma:” Durante il giro di rientro, Halo è stato un po’ fastidioso, perché non vedevo le persone dagli spalti. Ho cercato di vedere dal basso ma non ci riuscivo”

Il tedesco ha tolto il sorrisino a Hamilton
©️ unknown

Da quando è conclusa la gara, molti si sono chiesti se il tedesco fosse contento di togliere il sorriso al pilota Mercedes. Per chi non sapesse i retroscena, ieri durante la conferenza stampa post qualifica, Vettel aveva chiesto a Hamilton se avesse utilizzato il “bottone magico” per il tempo della pole. L’inglese aveva risposto che non l’aveva usato, ma stava solo aspettando di fare il giro perfetto per togliere il sorriso al tedesco della Ferrari.

Quindi gli è stata posta la domanda al tedesco e ha risposto: ”Non tanto. Lui ha detto che stava scherzando e io gli credo. Penso che siamo abbastanza grandi da non scendere a quel livello. È giusto che scherziamo tra di noi e non penso che, a parte da un certo punto della scorsa stagione, ci siano problemi tra di noi.”

 

Nicoletta Floris

***NON COLLABORA PIÙ CON F1inGenerale*** Studentessa di economia appassionata al mondo del motorsport (specialmente Formula 1 e MotoGP). Blogger della pagina Instagram (laragazzadelmotorsport).