GT World Challenge | 3 ore del Nurburgring: Trionfo della Lamborghini #63 FFF!

La Lamborghini #63 FFF domina la 3 ore del Nurburgring, giochi ancora aperti nella GT World Challenge Endurance Cup

nurburgring gt world challenge

La Lamborghini #63 FFF di Mapelli/Caldarelli/Bortolotti domina al Nurburgring: partiti dalla pole, non hanno mai dato spazio alla Mercedes #88 AKKA di Marciello/Gounon/Fraga, unici possibili rivali in questa gara. Terzo posto per la Mercedes #4 HRT di Engel/Stolz/Bastian.

Una corsa piuttosto priva di sorprese è stata ravvivata nell’ultima ora da una serie di Full Course Yellow, e dai due incidenti separati della Ferrari #71 Iron Lynx di Fuoco e della Porsche GPX #22, entrambi scivolati sulla ghiaia rimasta in pista, con entrambi gli equipaggi che possono dire così addio a ogni tentativo di conquistare il titolo.

WRT ottiene il massimo, con Vanthoor che si prende una piccola rivincita su Pier Guidi passando la Ferrari #51 in fase di doppiaggio e prendendosi la 6ª posizione davanti alla Iron Lynx, in una gara alquanto opaca per le due Ferrari Pro. In questo modo Vanthoor e Weerts sono anche i nuovi campioni nella classifica combinata Sprint+Endurance.

Lamborghini vince anche in Silver Cup e Pro/AM Cup, in un weekend veramente da leoni per Sant’Agata.

Prima ora

GT World Challenge | Nürburgring – Sintesi Qualifiche: pole position alla Lamborghini #63!

La partenza è regolare e priva di contatti, con Mapelli che guida Marciello, Bamber e Stolz, più dietro Nielsen sulla Ferrari #51 passa il compagno Ilott, mentre è lotta tra l’Audi #32 di Frijns e la BMW #34 di Pittard, con il pilota Audi che resta in 11ª piazza.

Mapelli e Marciello si scambiano giri veloci e si allontanano un po’ dal gruppo, ma non sono abbastanza vicini per attaccarsi.

Nella lotta tra la BMW #35, la Mercedes #7 (poi penalizzata) e la Lamborghini #¹4, quest’ultime Silver Cup, Ineichen ha la peggio e si gira, riprendondosi e tornando poi in pista.

Frijns dopo quasi mezz’ora si disfà di Schmid, mettendosi all’inseguimento delle due Ferrari Iron Lynx.

In Silver Cup guida Schmid sulla Lamborghini #16 GRT, in PRO/AM comanda Mastronardi sulla Ferrari #93 Sky Tempesta.

La Mercedes #40 di Baumann, dopo un’escursione sulla ghiaia viene sorpassata in maniera azzardata dalla Ferrari #33 di Hites, tamponata poi da un’altra Mercedes con danni notevoli al posteriore.

Con 5 minuti alla fine la Lamborghini #63 FFF di Mapelli si ferma per la prima sosta, con Caldarelli che entra sulla vettura al comando della corsa.

Un giro dopo si ferma anche la Mercedes #88 AKKA di Marciello, con Fraga che però rientra dietro a Mastronardi e perde tempo rispetto a Caldarelli.

Leader: #22 #7 #20

Seconda ora

Piccolo problema ai box per la #22 GPX di Bamber, che perde tempo mancando la sua piazzola!

L’Audi #32 invece riesce a passare di poco la Ferrari #71 Iron Lynx di Rovera in uscita dai box, con la Ferrari #51 che invece passa davanti alla Porsche #54 Dinamic che gli era stata davanti tutto il primo stint, con Cairoli che però riesce a riprendersi la posizione nel giro successivo.

Cairoli poi va lentamente a riprendersi Altoè sulla Lamborghini #163, passandolo a metà dell’ora.  Intanto le due Iron Lynx e la Audi #32 WRT di Weerts rimangono nelle stesse posizioni.

È poi battaglia tra Matt Campbell sulla Porsche GPX #22 che ha lasciato la terza piazza alla Mercedes #4 HRT, e la Lamborghini #114 di Ghiotto.

Con 80 minuti alla fine c’è la prima Full Course Yellow, con una procedura breve per rimuovere i detriti.

Maro Engel intanto annulla il suo distacco da Felipe Fraga per la seconda piazza, ma anche lui non trova facile il sorpasso.

Intanto c’è un bel po’ di traffico per il gruppo delle Iron Lynx e di WRT, a cui si è accodata la #34 Walkenhorst di Jake Dennis. Alessio Rovera infile Weerts in maniera assai dura, entrambi però procedono.

Intanto inizia la seconda serie di soste

Leader: #63 Lamborghini FFF | #Mercedes #7 Toksport Silver Cup | Lamborghini #19 Pro/AM

Terza ora gt world challenge nurburgring 

Dopo il ciclo finale di soste, la situazione in pista non cambia per niente nelle prime posizioni, mentre si rinnova la lotta Iron Lynx-WRT, con la #32 di Vanthoor che rientra davanti alla #71 di Fuoco e la #51 di Pier Guidi che non allunga. Le tre auto sono sostanzialmente attacate, con Fuoco che sembra in grado di attaccare Vanthoor più facilmente.

Con 41 minuti alla fine, c’è una Full Course Yellow per rimuovere la BMW #10 ferma in pista.
La Ferrari #71 è costretta a una sosta breve per via di un problema al rifornimento precedente.

Dopo alcuni minuti entra in pista la Safety Car per riportare le temperature delle gomme nella finestra giusta, annullando in parte i vasti distacchi nelle prime 10 posizioni.

La Lamborghini #63 FF di Bortolotti rimane comunque con un sensibile “cuscino” di doppiati tra sè e la Mercedes #88 di Gounon, mentre dietro i distacchi sono ridottissimi.

Si riparte con 33 minuti alla fine, c’è subito l’uscita di pista della Audi #25.

Nella lotta tra Pier Guidi e Vanthoor il belga approfitta del traffico davanti per piazzare un sorpasso ai danni del leader del campionato.

Intanto Fuoco finisce fuori pista e nelle barriere. Poco dopo la #22 GPX finisce nelle barriere nella stessa zona, la Esse Schumacher, dove si è accumulata molta ghiaia. Jaminet, sulla #22, peraltro stava sorpassando in regime di bandiera gialla, mentre non è chiaro il motivo dell’incidente di Fuoco.

gt world challenge nurburgring

Si riparte dopo alcuni giri con la Safety Car,  Bortolotti riparte bene, Gounon sulla Mercedes #88 però si disfà subito dei  doppiati e si mette all’inseguimento. Dietro la Mercedes #69 riesce a passare la Lamborghini #19 Grasser per la testa in PRO/AM, davanti alla Ferrari #51 di Pier Guidi che fatica a doppiarli.

Intanto Schiller sulla Mercedes #69 perde la prima posizione in Pro/AM passando sulla ghiaia, e la Lamborghini #16 GRT di Galbiati, in testa in Silver Cup, ha un problema alla sospensione posteriore e la Lamboghini #14 Emil Frey si prende la prima piazza.

La Lamborghini #63 domina quindi tutto il weekend, ottenendo il massimo punteggio, con il podio occupato anche dalla Mercedes #88 e dalla #4 HRT.

In Silver Cup la Emil Frey #14 di Fontana/Ineichen/Feller emerge vittoriosa, in Pro/AM Cup vince la Lamborghini #19 FFF di Keen/Costantini/Hamaguchi.

Classifiche

gt world challenge nurburgring

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.