GT World Challenge | 3 ore di Barcellona: vince la Porsche #54 Dinamic, Akkodis #88 campioni!

Vittoria per la Porsche #54 Dinamic di Bachler/Cairoli/Picariello alla 3 ore di Barcellona, il titolo GT World Challenge Endurance va alla #88 Akkodis di Marciello/Gounon/Juncadella!

GT world Challenge Barcellona 2022
#54 Dinamic Motorsport – Klaus BACHLER – Alessio PICARIELLO – Matteo CAIROLI – Porsche 911 GT3-R (991.II) – Pro, Race, Start | SRO / Kevin Pecks GT World Challenge 3 ore Barcellona Endurance

La Porsche #54 Dinamic di Picariello/Cairoli/Bachler conquista la 3 ore di Barcellona, davanti alla Ferrari #71 Iron Lynx di Fuoco/Pier Guidi/Rovera e alla Lamborghini #63 Emil Frey di Bortolotti/Aitken/Costa.

Cruciale per la scuderia emiliana è stato l’undercut all’ultima sosta, che ha permesso di superare la #71 e la #63, con cui erano praticamente appaiati, dopo che la #71 aveva dominato la prima metà di gara.

La Mercedes #88 Akkodis di Raffaele Marciello, Daniel Juncadella e Jules Gounon, giunge quinta, davanti alla Audi #46 di WRT di Vervisch/Rossi/Muller, ma gli bast aper diventare campioni Endurance per appena 2 punti.

Gara drammatica in Gold Cup: la Ferrari #83 Iron Dames stava vincendo, conquistando anche il titolo fino alla rottura del cambio con 40 minuti alla fine. La vittoria va inizialmente alla #57 Winward, dopo un’azione non molto regolare sulla #5 HRT, poi penalizzata passando la prima piazza quindi alla McLaren #112 JP Motorsport, mentre il titolo va alla #7 Inception di Brendan Iriber, Ollie Millroy e Frederik Schandorff, malgrado i tanti problemi incorsi alla McLaren. Iribe celebra due titoli in meno di 24 ore, ha infatti vinto anche il titolo Endurance IMSA ieri.

In Pro/AM vince la Mercedes #20 SPS, ma alla Ferrari #52 AF Corse di Bertolini/Machiels/Costantini basta il 3° posto per il titolo Endurance.

Prima ora

Partenza regolare, Pier Guidi guida davanti a Aitken sulla Lamborghini #63 che prende Bachler sulla Dinamic #54. Dietro Juncadella sulla #88 recupera due posizioni ed è 6°.

Ancora più dietro, un contatto tra la Lamborghini #19 Emil Frey e la Audi #46 WRT di Rossi costringe la #19 ai box, mentre la #46 resta 9ª.

Inizio gara pessimo per Iribe, leader in Gold Cup con la McLaren #70 Inception, è coinvolto in un incidente con la #31 al via, e poi si gira dopo un contatto con la #27 Leipert dopo 10 minuti.

La #911 di Bohn, in Gold Cup, colpisce la Lamborghini #27 Leipert, lasciando un pezzo di detriti fuori dalla Chicane.

Il ciclo di soste è insolitamente in anticipo, parte con 52 minuti dal via, sopratutto per i leader.

Feller sfrutta il traffico e supera Gounon sulla #88, con un abella manovra in curva 3.

Seconda ora

Dopo che il ciclo di soste è completo, Ricardo Feller sulla #31 continua ad andare all’attacco, superando la McLaren #159 Garage 59 di Maldonado, che invece Gounon fatica a superare.

Davanti Rovera guida sulla #71, inseguito dalla #63 di Albert Costa e dalla Porsche #54 Dinamic.

In Gold Cup, la Ferrari #83 Iron Dames con Gatting passa in testa.

Infine, con 99 minuti alla fine un errore di Maldonado consente a tutto il gruppo di Pro, ovvero la #88, la #2 GetSpeed e la #12 Tresor di passare la McLaren.

Rovera perde un po’ del gap conquistato su Costa, sempre pressato da Picariello sulla #54.

Intanto, 30 secondi più dietro, la Audi #12 Tresor di Haase supera la Mercedes #2 GetSpeed per la 6ª piazza.

Un gruppo di doppiati rallenta ulteriormente Rovera, il gruppo della #71/#63#54 si ricompatta, ma per diversi giri nessuno riesce nel sorpasso. Poi sfruttando un doppaito Picariello riesce quasi a prendere la Lamborghini di Costa, per poi andare ai box tentando l’undercut.

Costa nel frattempo supera Rovera, ma dura poco: Emil Frey perde la posizione ai box. Ma intanto Cairoli rientra davanti a entrambi, riuscendo nell’Undercut per la Porsche #54 Dinamic”

Ultima ora

Fuoco quindi si lancia all’inseguimento di Cairoli, aiutato dalla #51 di Nielsen che si trova davanti e evita il doppiaggio da parte della Porsche il più a lungo possibile.

C’è però un colpo di scena, la Ferrari #83 Iron Dames si ferma in pista per un problema al cambio! Erano vicine a vincere il titolo Gold Cup, essendo parecchio davanti alla McLaren #7 Inception.

Entrambi ripartono bene, ma Cairoli ha forse un passo migliore.

Nel frattempo anche la #7 Inception ha una foratura, portando la #911 potenzialmente in testa al campionato Gold Cup. Ma poco dopo la #911 viene girata nella chicane!

In Gold Cup, Arjun Maini sulla #5 HRT effettua il sorpasso apparentemente della vittoria sulla #2 Winward di Auer.

Sul finale Fuoco si riavvicina a Cairoli, ma senza riuscire a effettuare una mossa. La lotta tra Auer e Maini invece finisce all’ultimo giro, quando Auer manda poco cerimoniosamente Maini a muro.

Classifiche gt world challenge 3 ore barcellona

GT world Challenge Barcellona 2022

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.