GT World Challenge | Barcellona 1 – Altoè e Costa trionfano in una doppietta Lamborghini!

Doppietta Lamborghini firmata Emil Frey Racing, con Giacomo Altoè e Albert Costa che si prendono Gara 1 del GT World Challenge Sprint a Barcellona

gt world challenge barcellona

Prima metà di gara gt world challenge barcellona

Parte bene la Lamborghini #14 Emil Frey di Feller in pole, dietro ha la meglio nel primo giro la Mercedes #89 AKKA di Jim Pla, seguita dalla Lamborghini #163 di Altoè che parte male dalla seconda posizione e dalla Mercedes #4 di Stolz.

Nei primi minuti Boguslavskiy sulla Mercedes #88 AKKA passa l’Audi #32 WRT di Weerts, che con Dries Vanthoor è in testa alla classifica Sprint Cup.

Dopo 8 minuti Froggatt sulla Ferrari #93 SKY Tempesta (in testa alla classifica Pro-AM) finisce nella ghiaia, è subito Full Course Yellow.

gt world challenge barcellona

Alla ripartenza subito molto aggressivo Altoè su Pla, che resiste. È lotta intanto tra le due Audi Attempto Racing di Mosca e Scholl. L’Audi #32 di Weerts è ora settimo, davanti a Rougier sull’Audi #25 Sainteloc, ma proprio quest’ultimo viene penalizzato per un palese sorpasso sotto Safety Car durante la ripartenza.

Seconda metà di gara

Altoè, Stolz e Boguslavskiy  sono tra i primi a rientrare, mentre qualche minuto dopo rientra anche la Mercedes #89 di Pla che passa le redini a Hites, ma si trova dietro le Lamborghini di Grenier (#14) e Costa (#163), mentre Marciello sulla #88 gli prende subito le misure e lo passa per la terza posizione, con Hites che concede la strada all’auto sorella.

Vanthoor sull’Audi #32 cerca l’attacco a Maro Engel per la 5a posizione, ma è molto difficile passare in questa pista.

Maro Engel prova l’attacco su Hites, ma finisce in un bel traversone alla chicane mentre Vanthoor si avvicina.

Intanto prevedibilmente le Lamborghini Emil Frey si scambiano le posizioni, la #163 di classe PRO di Costa è ora davanti.

gt world challenge barcellona
Immagini GTWC

Con 8 minuti alla fine grossi problemi per la Bentley #107 di Gounon, che navigava in 8ª posizione dietro Van Der Linde, e ha preso fuoco nell’ultimo settore.
Si attiva di nuovo la procedura FCY e Safety Car, e si riparte velocemente ma con solo 1 minuto alla fine, si può percorrere solo un giro.

Marciello comunque prova ad attaccare Grenier così come Engel tenta l’attacco a Hites, ma è finito il tempo. Intanto la Mercedes #20 Pro-AM di Baumann finisce nella ghiaia, mentre era in lotta con la Ferrari #52 AF Corse di Bertolini per la testa Pro-AM.

Bandiera a scacchi

Doppietta per le Lamborghini Emil Frey, con Albert Costa e il nostro Giacomo Altoè, che partiti secondi hanno poi ripreso le Mercedes ai box, e si sono scambiati di posizione con i comunque perfetti Feller e Grenier sulla Lambo #14, vincitori della Silver Cup. Riprendono quindi da dove erano rimasti, dopola vittoria in gara 2 a Zandvoort.

Terzo posto per Marciello/Boguslavskiy sulla Mercedes #88 AKKA, con l’altra AKKA di Hites/Pla che conquista un meritato quarto posto (secondo Silver Cup. Solo quinti Maro Engel e Luca Stolz sulla Mercedes #4 HRT, mentre le Audi WRT #32 di Vanthoor/Weerts e #31 di Van Der Linde/Tomita e l’Attempto #66 di Vervisch/Scholl, mentre è 11ª l’Audi #66 di Drudi e Mosca.

Vincono in PRO/AM Bertolini e Machiels sulla Ferrari #52 AF Corse, mentre la Ferrari #93 SKY Tempesta è 4ª in classe dopo l’incidente iniziale.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.