GT World Challenge | Luca Ghiotto nuovo pilota R-Motorsport: “Un punto importante della mia carriera”

Luca Ghiotto passerà ufficialmente alle ruote coperte nella stagione 2020, dove sarà impegnato con l’Aston Martin del team R-Motorsport nell’ex campionato Blancpain GT.

Luca Ghiotto

Luca Ghiotto prenderà parte al prossimo campionato GT World Challenge Europe, ex Blancpain GT.
Il pilota italiano infatti sarà al volante di una Aston Martin gestita da R-Motorsport insieme ad altri piloti ufficiali del calibro di Maxime Martin, Alex Lynn e Jake Dennis.

Ghiotto ha concluso la GP3 al secondo posto nel 2015, posizione che ricopre attualmente anche in Formula 2 a un round dalla conclusione. Intervistato da F1ingenerale in occasione del Gran Premio d’Austria, Luca aveva dichiarato:

“Tutti i piloti hanno sempre un piano B. Ci sono molti campionati in cui poter diventare professionisti. Chiaro che la Formula 1 è il primo obiettivo e il sogno, però guardo anche al Giappone, all’America, alle Gran Turismo.  Legarsi a una casa nelle Gran Turismo sarebbe una buona cosa per diventare professionisti a tutti gli effetti. Chiaramente la Formula 1 resta il sogno, ma devo pensare a diventare un pilota professionista a prescindere da quello. Il piano B c’è, non dico che sia già in atto, ma è definito in che paddock andare a controllare nel caso.”

Il piano sembra dunque essersi concretizzato con la sua partecipazione alle serie endurance e sprint di uno dei campionati GT più competitivi al mondo.
La serie è ricca di talenti italiani. Oltre ai vincitori Mapelli-Caldarelli, nel 2019 hanno preso parte alla categoria tra gli altri anche Mirko Bortolotti, Raffaele Marciello, Andrea Bertolini e Davide Rigon, alcuni tra le maggiori eccellenze del panorama motoristico italiano nel mondo delle Gran Turismo.

GT World Challenge con vista Le Mans?

Il team principal di R-Motorsport, Florian Kamelger, ha dichiarato: “Diamo un caloroso benvenuto a Luca a R-Motorsport. Lui è sicuramente un pilota con un grande futuro nell’automobilismo sportivo internazionale. E’ un alto valore aggiunto al nostro team e sarà sicuramente emozionante lavorare con lui in futuro”.


Luca Ghiotto GT
Foto: BlancapainGTseries.com

Ghiotto ha aggiunto: “Il passaggio dalle monoposto a un team professionista GT3 come R-Motorsport è un punto importante nella mia carriera e offre nuove prospettive per il mio futuro nello sport”.

Luca Ghiotto ha già avuto un’esperienza in ruote coperte correndo con la Ginetta LMP1 del team LNT la 6 ore del Fuji. Proprio il mondiale endurance potrebbe offrire ulteriori chances al pilota italiano.
R-Motorsport infatti, oltre a schierare le Aston Martin del DTM, gestirà anche due Aston Martin Valkyrie nella futura classe hypercar del WEC. Qualora Luca dovesse ben figurare con le Gran Turismo, per lui potrebbero aprirsi le porte di Le Mans.
Fino ad allora però, l’italiano dovrà mostrare il proprio valore nell’agguerritissimo GT World Challenge Europe.

Seguici anche su Telegram

WEC | Peugeot ritorna a Le Mans con una hypercar ibrida nel 2022

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.