GT World Challenge | Qualifiche Imola 2020: Attempto Racing conquista la Pole, AF Corse bene in P2 e Akka ASP in P3

Il Pre-Qualifica del primo pomeriggio ha permesso di vedere quali team fra quelli presenti ad Imola possono aspirare a conquistare la pole position. La lotta si prospetta davvero accesa con tante vetture che hanno mostrato prestazioni molto simili tra loro. Scopriamo insieme chi si è aggiudicato la pole position della prima sessione di Qualifiche del GT World Challenge 2020 ad Imola.

GT World Challenge Imola
Credits: Attempto Racing

Pre-Qualifiche: GT World Challenge Imola

Analizzando i risultati ottenuti in questa sessione finale di collaudi prima di prendere i tempi sul giro che contano; le tedesche la fanno da padrone. Nelle prime 3 posizioni compaiono infatti 3 Audi R8 LMS GT3 rispettivamente dei team BELGIAN AUDI CLUB TEAM WRT, ATTEMPTO RACING E SAINTELOC RACING. 7 in totale le vetture tedesche che compaiono nella top 10 contando anche 1 Mercedes AMG GT3 e una Porsche 911 GT3-R (911.II). Il miglior tempo fatto registrare è stato di 1:41.702 ma gli inseguitori del team belga sono molto agguerriti. Il distacco infatti della Lamborghini Huracan GT3 EVO in P10 dal provvisorio pole man è di solo +0.714 secondi.GT World Challenge Imola

Qualifiche: GT World Challenge Imola

Temperatura pista: 25,8°C

Umidità: 42 %rh

Pressione atmosferica: 1007.0hPa

Q1: (15 min) GT World Challenge Imola

Alle ore 17.45 viene ufficialmente data luce verde e le prime vetture scendono subito in pista per dare la caccia alla piazzola di partenza più ambita. Alcuni minuti di attesa dovuti alla conclusione della gara della classe GT4 Europe in programma prima della sessione di qualifiche e la rispettiva cerimonia del podio. Subito molte vetture escono immediatamente in pista per portare in temperatura le gomme e prepararsi ad affrontare il primo giro lanciato della sessione. La Porsche #99 è la prima a segnare un tempo di riferimento con 1:45.070.

poche tornate dopo e la Porsche di Campbell a segnare il miglior tempo della sessione con 1:42.950. Paura per l’Audi #32 che finisce nella ghiaia verso nel tratto finale del secondo settore. A dettare il passo poi ci pensa Marciello che a bordo della sua vettura #88 si piazza in momentanea P1. Seguono Panis in P2 e Drudi in P3 a 4 minuti dal termine della prima sessione. A 2 minuti dal termine la Lamborghini #555 si gira all’uscita dell’ultima curva ma per fortuna non si sono verificati incidenti. 1 minuto e 30 secondi dalla fine e L’italiano Drudi balza in P2. Sul finale è l’Audi di Vanthoorn a segnare il miglior tempo con 1:41.882. solo 0.0025 millesimi separano i primi 3.

Q2: (15 min) GT World Challenge Imola

Possibili penalità per alcuni team che sembrano aver superato il limite di velocità nella pit line. alla bandiera verde solo 3 vetture entrano immediatamente in pista. Passato circa 1 minuto e 30 secondi quasi tutte le vetture scendono in pista, ma tutte sensibilmente distanziate sin dalle prime tornate. La Lamborghini #77 è la prima a far segnare un giro cronometrato in questa sessione chiudendo in 1:46.918 a causa di moto traffico incontrato nel terzo settore. Schramm a bordo della vettura #66 si piazza in P1 dopo un ottimo giro.

Buoni anche i parziali della Bentley #9 che chiude in P2 a 10 minuti dal termine. La Mercedes AMG #4 di Stolz da prova del suo perfetto bilanciamento e si piazza in P1 a 5 minuti dalla fine delle Q2. Bene anche la Lexus #15 soprattutto nel primo settore che si dimostra la più veloce in quel tratto di pista. La Ferrari di Nielsen, dopo diversi giri lanciati riesce a trovare pista sufficientemente libera e realizza un ottimo giro che le vale la momentanea P3. Stolz rimane in testa per poco dato che è Bortolotti ora a dettare il passo in P1 dopo uno straordinario giro. Al termine della sessione Bortolotti risulta essere il più veloce in pista con 1:41.791 distanziando l’altra Audi R8 del team Sainteloc di soli 0.099 secondi e la Mercedes AMG del team Haupt Racing di 0.111 secondi.

Q3: (15 min)

Per la terza volta viene data bandiera verde con, ancora una volta, poche vetture ad entrare immediatamente in pista per cercare di distanziarsi il più possibile ed avere pista libera. La prima vettura a far segnare un giro cronometrato è la Porsche #12 di Jaminet  che segna il primo riferimento del turno. L’Audi #66 di Vervisch si lancia subito all’inseguimento e fa registrare i 3 migliori settori in assoluto registrando un 1:41.850. Fraga  a bordo della #88 si piazza al comando mentre la Mercedes #4 di Abril si conferma in P3 senza realizzare una performance spettacolare.

L’Audi #66 infiamma la pista e si riprende la P1. Ancora una volta la Lexus  #15 dimostra di essere perfetta nel primo settore segnando un nuovo best. Chiude poi in P5 dopo un ottimo giro. problemi per la vetture #31 dato che il pilota alla guida deve armeggiare col cavo delle comunicazioni ai box che si è scollegato. Calado nel frattempo di piazza in P2 grazie ad un ottimo giro che permette di migliorare la media dei giri migliori realizzati da tutti i piloti.

Classifica Combinata Finale Qualifiche:

 

Per rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT, seguici sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

GT World Challenge | Si scaldano i motori: orari e anteprima dell’appuntamento di Imola

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.