GT World Challenge | Sintesi Barcellona 3: Marciello e Boguslavskiy vincono la gara, Weerts e Vanthoor il titolo!

Vittoria per la Mercedes di Boguslavskiy/Marciello, ma sono Weerts e Vanthoor i campioni 2020 del GT World Challenge Sprint Cup conclusosi oggi a Barcellona!

gt world challenge barcellona

Prima della gara la penalità alla Lamborghini #163 e alla Mercedes #4 HRT in gara 2 scuote la classifica.

GT World Challenge | Sintesi Gara 2 Barcellona: Lamborghini penalizzata, vince Attempto, giochi aperti in campionato

Le qualifiche 3 hanno visto Marciello davanti alle due Audi WRT e alla Lamborghini #163 Emil Frey.

Prima metà di gara

La partenza vede Marciello sulla Mercedes #88 mantenere la pole, mentre dietro l’Audi #32 di Vanthoor passa la #31 di Van Der Linde ma dietro un contatto tra l’Audi Sainteloc #25, la Mercedes #4 HRT e la Ferrari #93 SKY Tempesta di Cheever porta la povera 488 a muro (3 incidenti in 3 gare!), è subito Safety Car.

Si riparte con 49 minuti alla fine. Rimangono nei box l’Audi #25 e la Mercedes #4, dopo l’incidente iniziale.

Con 37 minuti alla fine Grenier sulla Lamborghini #14 guida in Silver Cup, mentre dietro la Mercedes #2 Toksport di Tunjo ha un problema tecnico.

Costa cerca l’attacco a Van Der Linde, mentre inizia la finestra dei pit stop,  l’Audi#55 di Drudi è la prima a sfruttarla, seguito un giro dopo dalla Lamborghini #163, e poi dalla Audi #31.

Seconda metà di gara

Rientra poi anche l’Audi #32, seguita un giro  dopo dalla Mercedes #88 di Marciello, con Boguslavskiy che mantiene la testa sulla #32 di Weerts con 7 secondi di gap. Un contatto tra l’Audi #31 e la Lamborghini #163 è sotto investigazione.

Con 20 minuti alla fine abbiamo un po’ di azione in pista, Bertolini sulla Ferrari #52 AF Corse passa la Mercedes di Mowle per la seconda posizione Pro-AM.

Intanto Feller sulla Lamborghini #14 Emil Frey passa Altoè per la quarta posizione, i compagni di squadra sono però uno in Silver Cup (in testa) e l’altro in Overall.

Feller va quindi all’attacco di Tomita sull’Audi #31, mentre Weerts cerca di ricucire il gap sul Boguslavskiy, dimezzandolo.

Feller cerca di trovare un pertugio su Tomita, ma non ce ne sono, finchè con 7 minuti alla fine il pilota Lamborghini se ne inventa uno in trazione in curva 8!

Altoè non riesce a passare Tomita, mentre Weerts non ha più tempo per riprendere Boguslavskiy. Sul finale si ritira anche l’Audi #66 Attempto di Scholl e Vervisch. Si prende la prima posizione Pro-AM Machiels sulla Ferrari #52 AF Corse, passando la Mercedes #20 di Pierburg.

Bandiera a scacchi gt world challenge barcellona

Vittoria per la Mercedes #88 AKKA di Marciello/Boguslavskiy, ma a trionfare sono Charles Weerts e Dries Vanthoor, che con l’Audi #32 WRT e questo secondo posto sono i campioni 2020 del Gt World Challenge Europe Sprint Cup, finendo a 89 punti contro gli 85 di Boguslavskiy. Terzo posto per Feller/Grenier sulla Lamborghini #14 Emil Frey, vincendo la Sprint Cup.

Quarto posto perla Lamborghini #163 di Altoè /Costa, fuori forma in questa gara, e quinto posto per Mattia Drudi e Tommaso Mosca sull’Audi #55 Attempto Racing.

in Pro-AM vincono Machiels e Bertolini sulla Ferrari #52 AF Corse dopo una bella rimonta.

Si conclude così la breve stagione 2020 del GT World Challenge Sprint Cup, ma mancano ancora la 24 ore di Spa e la 1000 km del Paul Ricard per completare il campionato endurance.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

ELMS | 4 Ore di Monza, sintesi finale: trionfo e titolo per United Autosports

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.