GT World Challenge | Sintesi qualifiche Brands Hatch: Ferrari e Mercedes in pole nelle due gare

Nella prima giornata del GT World Challenge sul tracciato di Brands Hatch assistiamo subito alle qualifiche. Quali piloti partiranno in pole nelle due gare della domenica? Ecco la sintesi delle qualifiche sul tracciato inglese.

qualifiche GT World Challenge Brands Hatch
Ferrari #53 – Foto di Federico M. per F1inGenerale

Le qualifiche del GT World Challenge sul tracciato di Brands Hatch sono divise in due sessioni da 20 minuti, una per ogni pilota. La prima sessione determina la griglia di partenza di gara 1 e la seconda quella di gara 2. Il sabato si decide quindi il pilota che partirà in ogni gara. Mercedes, dopo le pre qualifiche della mattina, sembra la vettura favorita.

Q1

Iniziano le qualifiche della gara sprint sul tracciato di Brands Hatch. Valentino Rossi parte subito alla guida dell’Audi #46. Mattia Drudi, sulla vettura #12 si porta subito al comando. Molto veloce anche la Ferrari #53 guidata da Ulysse De Pauw, che gareggia nella categoria Silver. Dopo i miglior tempi della mattinata le Mercedes si confermano le vetture da battere. Jules Gounon si porta in seconda posizione con la vettura #88 dietro alla Ferrari #53. Problemi per l’Audi campione in carica, la numero #32 guidata da Charles Weerts, solo 11. Problemi anche per Valentino Rossi, solo #15 tempo per il campione della MotoGP. La bandiera rossa ad un minuto dalla fine ha interrotto anticipatamente la sessione. Pole per la Ferrari #53 seguito dalla Mercedes #88 in seconda posizione. Seconda fila con l’Audi #12 e la Mercedes #89. Solo quinta posizione per la vettura campione in carica. Non la qualifica idelae per Valentino Rossi che ha ottenuto la 17 posizione per gara 1.


Leggi anche: GT World Challenge | Brands Hatch – Paddock insight: tutto pronto per le qualifiche del sabato


Q2

Definita la griglia, ed i relativi piloti per la gara 1, è il momento di definire quella per gara 2. In questa seconda race sarà il secondo pilota del team a partire. Sulla vettura #46 troviamo quindi Frederic Vervisch, sulla #12 Luca Giotto e sulla #32 Dries Vanthoor. La #32 parte subito al comando seguita dalla Mercedes #89 guidata da Raffaele Marciello. Terza la Ferrari #53 guidata da Alexandre Jean Pierre. A metà della sessione la Mercedes #89 ha compiuta una breve uscita di pista in uscita della paddock hill bend, toccando leggermente il muro senza riportare particolari danni. La sessione si è chiusa in anticipo a causa dell’incidente dell’Audi #66 guidata da Dennis Marschall. Il pilota che partità in pole per gara 2 sarà quindi Raffaele Marciello sulla Mercedes #89 seguito dall’Audi #25 guidata da Patric Niederhauser. Seconda fila per l’Audi #32 e l’Audi #11. Solo undicesima la vettura #46.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member