Formula 1Interviste

F1 | Caso Horner, chiaro il messaggio lanciato da Gunther Steiner

Gunther Steiner spera che Red Bull possa mettere presto un punto definitivo al caso Horner, e che si possa parlare unicamente di pista

Nonostante Red Bull avesse formalmente archiviato la questione, scagionando Christian Horner dalle accuse mosse dalla dipendente nonché sua assistente personale, il caso sembra tutt’altro che chiuso. A quasi un mese di distanza dalla decisione presa dall’azienda austriaca, la donna ha infatti deciso di ricorrere in appello, notificando anche al comitato etico FIA una possibile infrazione del codice di condotta dell’automobilismo.

Steiner caso Horner
Caso Horner, chiaro il messaggio lanciato da Gunther Steiner © REUTERS

La federazione starebbe valutando proprio in questi giorni l’ipotesi di prendere provvedimenti nei confronti di Horner, nonostante in un primo momento avesse comunicato di non poter intervenire in questioni interne alle scuderie.

La lente d’ingrandimento verrebbe posta anche sull’indagine stessa condotta da Red Bull, ritenuta da molti imparziale, in quanto sarebbe stata la proprietà thailandese (forte sostenitrice di Horner) a ingaggiare l’avvocato specializzato che ha poi interrogato il britannico per oltre 8 ore. 

Nel frattempo la narrazione continua sempre di più a spostarsi su vicende extra pista, che poco hanno a che fare con l’essenza dello sport, mentre i risultati sportivi sembrano quasi essere passati in secondo piano.


Leggi anche: F1 | Scontro Horner-Marko, l’indiscrezione sulla clausola d’uscita di Verstappen


Anche gli addetti ai lavori hanno iniziato a stancarsi del clima che si respira in Formula 1 negli ultimi tempi, con Gunther Steiner il quale, parlando ad ABC, spera che Red Bull possa mettere presto un punto definitivo all’intera vicenda: “Nei ranghi più alti dell’azienda, ci saranno. alcune persone che stanno ripensando a ciò che vogliono fare. Spero che per il bene della Formula 1 mettano fine a questa storia, e che si vada avanti”.

Tra possibili sospensioni e minacce di addio, Horner sarà regolarmente presente a Melbourne, nonostante indiscrezioni dalla Germania avessero parlato in un primo momento di una possibile separazione proprio a ridosso della trasferta australiana.

Da capire a questo punto come si svilupperà il caso a livello legale, e se l’azienda deciderà di reintegrare la donna nel proprio ruolo. Nel frattempo, Red Bull spera di poter mettere a segno la terza tripletta stagionale, mentre Verstappen punta alla decima vittoria consecutiva. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter