Formula 1Interviste

F1 | Marko ha già esaurito la pazienza: è già ultimatum a Ricciardo e Tsunoda

Helmut Marko ha già dato un ultimatum a Daniel Ricciardo e Yuki Tsunoda, esortando i due piloti Racing Bulls ad alzare decisamente l’asticella delle prestazioni

Nonostante il rebranding in grande stile, l’ingresso in squadra di importanti partner, ed una monoposto radicalmente differente rispetto a quella della passata stagione, il progetto Racing Bulls fatica a decollare. Dopo le prime due deludenti uscite stagionali, Helmut Marko, che di certo non annovera la pazienza tra le sue miglior virtù, ha già ha già dato un ultimatum a Daniel Ricciardo e Yuki Tsunoda, esortando i due piloti ad alzare decisamente l’asticella delle prestazioni.

Marko Ricciardo Tsunoda
Marko ha già perso la pazienza: è già ultimatum a Ricciardo e Tsunoda © Racing Bulls

Marko ha già perso la pazienza

“C’è molto in gioco per ‘Tsunoda e Ricciardo”, ha esordito il consulente austriaco a Sky Deutschland. ”Entrambi sperano di ottenere un posto in Red Bull, e uno dei due dovrebbe essere molto più avanti dell’altro”.

“Finora Ricciardo è un po’ indietro. Ma mettiamola così: La velocità di Tsunoda in qualifica è buona, ma in gara, entrambi sono troppo lenti”.

Nonostante la VCARB01 abbia deluso le aspettative della vigilia tra Bahrain e Jeddah, Marko ritiene comunque che la vetture avesse il potenziale per entrare in top 10: “Penso che un punto sarebbe stato possibile in ciascuna delle prime due gare”.

“È molto difficile fare punti dietro le prime cinque squadre e, quando si ha un’opportunità, non ci si può permettere di commettere errori. Bisogna prendere le decisioni nel modo giusto”.


Leggi anche: F1 | Susie Wolff e la denuncia penale contro la FIA: interviene Toto


Dopo averlo subissato di critiche per quasi l’intera durata dello scorso campionato, l’austriaco ha invece lodato Sergio Perez, reduce da un buon inizio di stagione: “Sergio è in un’ottima posizione al momento. Ha disputato due ottime gare ed è secondo in campionato. La questione di chi dovrebbe sostituire Perez non si pone”.

Ciononostante, Red Bull è consapevole di doversi anche guardare attorno sul mercato: ”Perez non è più il più giovane, così come Ricciardo. Se poi si prendono in considerazione altri aspetti, un altro pilota potrebbe certamente essere incluso in questo processo”.

”Uno dei possibili profili monitorati dalla scuderia di Milton Keynes è ovviamente Liam Lawson, anche se, secondo Marko, il neozelandese dovrà ancora dimostrare di meritare il posto: “Prima deve sedersi in macchina e dimostrare quanto vale. Ma quello che ha mostrato nelle sue cinque apparizioni nel 2023 è stato molto promettente”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.