IGTC | Sintesi 8 ore di Indianapolis: Doppietta BMW al Brickyard!

BMW trionfa alla 8 ore di Indianapolis IGTC, con una doppietta in GT3 e GT4, mentre gli avversari diretti cadono vittime di incidenti e errori

igtc 8 ore indianapolis

Quinta ora

Van Der Zande sull’Acura #30 è autore di un ottimo stint, che gli consente di riportarsi nel giro di testa e appena davanti alle due BMW, dopo che la #34 e la #35 effettuano la loro sosta, con 21 giri di differenza dall’Acura.

Tuttavia De Philippi sulla #34 ritorna rapidamente in testa dopo una breve lotta, approfittando di un errore.

Tegola per l’Aston #33 di Taylor, prima in GT4: 20 secondi di stop and go per un’infrazione durante la sosta. La testa passa alla Porsche #2 di Bell.

Con 3h20 alla fine Van Der Zande ritorna a pressare De Philippi, anche se dopo il pit stop ha ancora un giro di vantaggio.

Recupera intanto l’Audi #31 ora nelle mani di Winckelhock, quarta, che sulla fine dell’ora ingaggia un duello con la Mercedes #04 di Keating, leader Pro-AM. La sottoclasse vede ora la Mercedes #63 seconda a un giro, seguita dall’unica Ferrari superstite, la #1 Squadra Corse, nelle mani dell’assai lento Issa.

Leader dopo 5 ore: BMW #34  |  Pro/Am Mercedes #04 DXDT | GT4 BMW #82

Sesta ora 8 ore indianapolis igtc

All’inizio dell’ora subito la #63 di Dalziel, seconda Pro/Am, si arena nelle prima curve. È FCY, seguita poi dalla Safety Car come da procedura. La Mercedes #63 non riparte a causa di un grosso danno alla sospensione

La ripartenza è quando mancano 2 ore e 42 minuti e ad aver guadagnato da questa neutralizzazione è l’Acura #30, ora nelle mani di Cameron, che è ora più vicina al ciclo di soste delle BMW, che hanno approfittato della Full Course Yellow per la loro sosta, e a solo 8 secondi dalla testa.

Pessima guida in GT4: la BMW #438 di Grahovec sbaglia la prima staccata, mentre viene passata dalla Porsche #2 di Davis, e porta la Porsche nella via di fuga. Davis però riprende presto la posizione.

Alla fine dell’ora, l’Acura #30 di Van Der Zande stalla alla ripartenza dalla sosta, mandando in fumo la speranza di riprendere le BMW. Ci vogliono 2 minuti per ripartire, ma intanto le BMW hanno effettuato le soste e sono davanti in solitaria.

Leader dopo 6 ore: BMW #34  |  Pro/Am Mercedes #04 DXDT | GT4 BMW #82

Settima oraigtc 8 ore indianapolis

L’Acura #30 di Van Der Zande rientra quindi in pista terza, con un giro di ritardo, mentre l’Audi #31 di Bortolotti si è finalmente liberata dalla Mercedes #04, sempre leader Pro-AM, ed è a 24 secondi dalla sfortunata Acura.

Sempre in casa Acura, con 94 minuti dalla fine pit stop caotico per la #93 di Blackstock. Il pilota, sbagliando, accellera subito dopo la fine del rifornimento, ma si ferma subito per permettere al team il cambio gomme, dove peraltro un dado finisce sotto la vettura.

Continua in GT4 la lotta tra la BMW #438 di Miller e la Porsche #2 di Liddell, con quest’ultimo che va lungo e cede la seconda posizione di classe.

Nelle retrovie l’Acura #93 passa la Ferrari #1 per il settimo posto, che ha perso ancora molto tempo durante lo stint di Issa. La Ferrari di Squadra Corse, che peraltro ha vinto il GTWC America con oggi, mantiene però il secondo posto PRO-AM.

Leader dopo 6 ore: BMW #34  |  Pro/Am Mercedes #04 DXDT | GT4 BMW #82

Ultima ora

Piccolo brivido durante l’ultima sosta della BMW #34 di Catsburg, con un meccanico che inciampa mentre porta le gomme, ma per fortuna si riprende.

L’Audi #31 di Bortolotti è costretta ad un drive through dopo aver mandato in testacoda la Ferrari #1 di Balzan.

L’unico duello rimasto in pista è quello tra la Porsche #2 di Liddell, tornata in testa, e la BMW #438 di Wittmer. Wittmer però si riporta in testa.

Bandiera a Scacchi 8 ore indianapolis igtc

Trionfa BMW, con la #34 di De Philippi/Catsburg/Farfus davanti alla #35 di Yelloly/Tomczyc/Pittard. La gestione gara del Team Walkenhorst è stata praticamente perfetta, dall’inizio sotto la pioggia alla gestione nelle ore successive contro l’Acura #30 di Cameron/Farnbacher/Van Der Zande, poi bloccata al penultimo pit stop da uno stallo, e giunta terza a un giro.

Quarto posto per l’Audi #31 di WInkelhock/Bortolotti/Pumpelly, sfortunati a causa di una foratura, mentre vince in Pro-AM la Mercedes #04 DXDT di Kurtz/Keating/Braun, grazie anche all’ottimo amatore Keating, che ha fatto la differenza sulla Ferrari #1 Squadra Corse di Balzan/Issa/Fuentes e la Mercedes #75.

igtc 8 ore indianapolis

In GT4 è ancora doppietta BMW, con la #82 di Hull/Clay/Auberlen davanti alla #438 di Miller/Tan/Wittmer, quest’ultima auto giunta seconda sopo una lunghisima lotta con la Porsche 718 #2.

IGTC | 8 Ore di Indianapolis, sintesi dopo quattro ore: colpi di scena sotto la pioggia!

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.