Il Monitor dei Tempi – GP Austria 2019 [FP2] – Leclerc tiene testa a Lewis Hamilton

Sessione movimentata e divertentissima quella delle seconde prove libere valide per il GP d’Austria. Incidenti, uscite di pista, incidenti e inconvenienti hanno dato spettacolo e creato non poche sorprese.

I team comunque sono riusciti ad effettuare la consueta simulazione di passo gara, vediamo com’è andata.

La nostra infografica coi dati fondamentali della simulazione di oggi

Hamilton primo

Si ricomincia da dove ci eravamo lasciati 5 giorni fa. Hamilton guida il gruppo anche nelle simulazioni di passo gara. Ma la sua W10 non è apparsa in forma come nelle ultime gare sul tracciato di Zeltweg. Per la prima volta in stagione la Mercedes del cinque volte campione del mondo ha problemi di inserimento dell’anteriore e il gap con gli avversari è molto più contenuto rispetto agli ultimi GP.

Leclerc secondo, vicinissimo e in forma

Charles Leclerc, che ha chiuso in testa la FP2, lo troviamo secondo nelle varie classifiche dell’analisi di simulazione. Il talento monegasco ha sorpreso per quanto sia stato in grado di tenere testa a Lewis Hamilton e alla sua Mercedes., specie nel primo stint con gomma Soft. I tempi appaiono in fotocopia e se questo trend si confermasse vedremmo una gara davvero interessante!

Vettel indietro dopo l’uscita

Non sappiamo se la mancanza di bilanciamento della vettura di Sebastian Vettel fosse dovuto all’escursione fuori pista del tedesco oppure no, sta di fatto che Vettel nel passo gara con la gomma Hard non è riuscito veramente a trovare il ritmo vero. Non sappiamo se è Ferrari che soffre la mescola più dura (Hamilton a pari mescola volava) o Vettel che non ha ritrovato il feeling dopo il fuori pista, perché prima era apparso ben pimpante e in forma.

Taglio con gomma gialla?

Se prima delle FP2 si dava per scontato, dopo le simulazioni analizzate tutti ci stanno un po’ ripensando. Un primo stint con le Soft appare fattibile e vantaggioso, soprattutto per Ferrari. Vedremo domani nel Q2 quali sorprese ci risereranno!

Leclerc con solo il 10% di Gap nel performance index

Da notare che la prestazione di Leclerc si riassume con ben l’89.9% della prestazione di Lewis Hamilton, numero molto più interessante di quanto visto nelle gare scorse.

Gli ingredienti per un GP interessante e per una qualifica di fuoco ci sono tutti!

Seguici su Instagram

F1 | GP Austria – Prove libere Williams, Russell: “dobbiamo sfruttare gli errori”

mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni