Il Monitor dei Tempi – GP Belgio 2018 [FP2] – Vettel veloce e costante, gli altri sembrano lontani ma vicini tra loro.

Prove libere terminate sul mitico circuito di Spa-Francorchamps oggi pomeriggio. Una sessione che ha visto un Kimi Raikkonen dominare nella simulazione di qualifica con un ottimo tempo, ma soprattutto un Sebastian Vettel che è parso un vero e proprio martello, inanellando nella sua simulazione di passo gara una serie di giri velocissimi e dai tempi in fotocopia tra loro. Analisi passo gara GP Belgio

Analisi passo gara GP Belgio Spa F1 Passo gara Ferrari passo gara mercedes passo gara Red Bull
Foto Ferrari – Edit F1inGenerale

Curiosamente quasi tutti i piloti a parte il tedesco della Ferrari hanno avuto anche molti problemi col traffico: nonostante i 7 km del circuito belga infatti, nella simulazione di passo gara molte auto si sono ritrovate raggruppate avendo quindi dei riscontri cronometrici alterati. La Ferrari è apparsa comunque in gran forma con ogni mescola, anzi è forse la mescola media,;cioè la più dura a disposizione per il weekend, che a sorpresa sembra piacere alla vettura di Maranello.

Le Mercedes sono sembrate non lontane, ma comunque uno step indietro, con un Hamilton opaco,;che ha fatto più di un errore nella giornata e un Bottas che ha fatto segnare dei buoni tempi ma che domenica partirà dal fondo dello schieramento per il cambio della Power Unit. Lontane invece le Red Bull, velocissime nel terzo settore (in discesa) ma in grande difficoltà nel resto della pista,;dove i cavalli mancanti si fanno molto sentire.

Vediamo quindi la nostra consueta infografica sulla sessione odierna:

Analisi passo gara GP Belgio
L’infografica sulle prestazioni dei TOP 6 nelle prove libere 2 del Gran Premo del Belgio

Vediamo come la linea rosso acceso dei tempi di Vettel sia senza dubbio la più bassa di tutti e la più costante: il delta infatti tra il suo migliore e peggior tempo significativo è di 8 decimi, contro l’1.1 di delta di Kimi Raikkonen,;secondo in questa particolare graduatoria.

Vediamo come la differenza delle medie dei tempi significativi sia a favore della Ferrari numero 5,;che sembra avere un vantaggio sul passo gara di quasi 3 decimi su Valtteri Bottas e di oltre 4 decimi su Max Verstappen,;autore però di quello che chiamiamo il giro veloce “virtuale” della simulazione,;grazie però ad un lungo giro di raffreddamento e ricarica effettuato dal pilota olandese prima di far registrare il suo giro record.

Negli indici di performance il gap di Vettel è di circa il 15% sugli inseguitori, numero che lo candida ad essere l’uomo da battere domenica. Ma si sa, il cammino fino alla “laurea” nella cosiddetta “Università della Formula Uno” che è Spa è lungo e pieno di insidie,;staremo a vedere!

 

F1 | GP Belgio: Analisi simulazione qualifica e passo gara

Il Monitor dei Tempi – GP Belgio 2018 [FP2] – Vettel veloce e costante, gli altri sembrano lontani ma vicini tra loro.
Lascia un voto
mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni