Il Monitor dei Tempi – GP Cina 2019 [FP2] – Vettel pronto a dar battaglia alle 2 Mercedes

Si è svolta questa mattina sul circuito di Shanghai la seconda sessione di prove libere valida per il Gran Premio della Cina 2019, che, ricordiamo, sarà il Gran Premio numero 1.000 della storia della Formula 1.

La sostanza al Top è l’equilibrio

Come di consueto abbiamo analizzato nel dettagli i tempi della simulazione gara svolta dai top team e il risultato appare quello di un sostanziale equilibrio.

La nostra infografica sui Top 4 della simulazione di gara svolta nelle FP2 a Shanghai

Mercedes davanti nei numeri

Ad avere la meglio nelle medie globali è stato Valtteri Bottas con la Mercedes numero 77, che ottiene quindi anche il 100% dell’indice di perofrmance, davanti al suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Bottas appare in forma, su una pista che gli piace molto, anche se Hamilton non va mai sottovalutato. La Mercedes è parsa anche molto concreta e costante nel passo gara spuntando delle medie sempre un filo migliori rispetto a Ferrari.

Ma la Ferrari di Vettel c’è

Ma Sebastian Vettel non è certo stato a guardare. Ha avuto una lunga parte di simulazione complicata dal traffico e soprattutto quando ha poi effettuato la sosta ritornando in pista con le gomme Hard (bianche) ha staccato una serie di tempi molto veloci, più rapidi di tutti gli altri. Vettel è apparso concentrato e concreto, staccando subito i tempi migliori appena sceso in pista, con un’ottima confidenza della vettura. Si candida quindi ad un ruolo da protagonista per il weekend!

Ferrari velocissima in rettilineo

Pur essendo solo venerdì Ferrari mostra già i denti per quanto riguarda la velocità in rettilineo. Sono infatti del team di Maranello le top speed registrate in tutti i 3 settori. Nel primo settore infatti Vettel precede Raikkonen e Lecelrc, nel secondo la coppia Ferrari fa 1-2 con Vettel-Leclerc e nel terzo si alternano con Leclerc-Vettel. È un dato importante in vista della gara, anche se ci immaginiamo che la PU Mercedes quando salirà di potenza saprà dare del filo da torcere alle rosse.

Le top speed nei 3 settori nelle FP2 a Shanghai

Le gomme la solita incognita

Di sicuro non sarà facile indovinare la strategia: c’è un gap molto ampio tra le mescole, e anche i top team hanno fatto esperimenti in questa sessione: Vettel e Bottas hanno fatto il primo stint con le Soft per poi passare alle Hard, Hamilton è partito con le Medie per poi passare alle Soft e infine Verstappen ha iniziato con le Soft e poi è passato alle Medie. Insomma le carte potrebbero rimescolarsi facilmente e gli strateghi avranno da ragionare nella pianificazione della qualifica (nel caso qualcuno volesse provare a passare il taglio del q2 con una gomma diversa dalla Soft) e ovviamente nell’impostazione della gara.

Le premesse per un weekend combattutissimo ci sono tutte, vedremo come andrà a finire il GP numero 1.000!

mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni