Il Monitor dei Tempi – GP  Germania 2019 – Il film della gara più pazza dell’anno!

Gara pazza, incredibile e imprevedibile quella di domenica. Abbiamo provato a mettere ordine nei rilievi cronometrici per provare comunque a fare un’analisi. GP Germania Analisi Gara

Viste le numerose Safety Car e VSC che sono state spesso utilizzate dai team per effettuare i pit stop abbiamo suddiviso la gare negli intervalli tra di esse, come se fossero stint. Vediamo com’è andata GP Germania Analisi Gara

Giri 1 e 2 – Gomme Full Wet GP Germania Analisi Gara

Verstappen parte malissimo, le due Mercedes vanno in testa, Leclerc e Vettel recuperano parecchie posizioni ma Perez va subito a muro ed entra la Safety Car.

Giri 4-14 – Gomme Intermedie GP Germania Analisi Gara

Distacchi da Verstappen – Sezione 2

Quasi tutti montano le gomme intermedie durante il periodo di Safety Car. Alla ripartenza Hamilton è quello che ha più passo, costruendo un piccolo passo sul duo Bottas- Verstappen. L’olandese non riesce a superare il finlandese e i due procedono ravvicinati. Leclerc è già quarto e ha qualche giro iniziale dove fa più fatica. Dal giro 11 in poi però trova il ritmo e inizia ad avvicinarsi ai piloti davanti a sé. Hulkenberg quinto tiene il ritmo. Staccati da Hulkenberg si forma un gruppetto guidato da Kimi Raikkonen (straordinario) che tiene dietro Sebastian Vettel. Da notare come in condizioni di pista bagnata si apra subito un gap importante in quanto i piloti che seguono hanno grandi problemi di visibilità. Ricciardo al giro 14 si ritira per l’esplosione del suo motore Renault e viene stabilita la VSC

Giri 17-27 – Gomme intermedie/slick

Distacchi da Verstappen – Sezione 3

Al termine del regime di VSC la corsa riprende. Leclerc adesso è il più veloce in pista. Anche Hamilton è molto veloce. Bottas invece è più in difficoltà e tiene bloccato Verstappen. Al giro 23 Vettel monta le gomme slick e subito si innesca una carambola di pit stop. Ne escono Hamilton primo e Leclerc secondo, con un buon margine sugli altri. Hulkenberg agguanta Verstappen e Bottas. Ma arriva l’errore di Leclerc ed entra la Safety Car. Mentre entra in pista la Safety Car anche Hamilton sbaglia e finisce per fare un pit stop di quasi un minuto. Tutti tornano ai box e montano di nuovo le intermedie.

Giri 33-40 – Gomme intermedie

Distacchi da Verstappen – Sezione 4

Alla ripartenza tutti hanno le gomme intermedie. Verstappen vola letteralmente via, lasciando Hulkenberg a circa 8 secondi in 4 giri. Bottas passa il tedesco della Renault mettendosi secondo e Hamilton passa Albon e poi la vettura francese per la terza posizione. Fino al giro 40 dove Hulkenberg si ritira ed ancora entra Safety Car. Un po’ di piloti ne approfittano per cambiare le gomme e montare un nuovo set di intermedie.

Giri 45-56 – Gomme Intermedie/Slick

Distacchi da Verstappen – Sezione 5

Alla ripartenza la pista si sta asciugando velocemente.  Qualcuno prova l’azzardo di montare subito gomme slick, come Kvyatt e Stroll. La scelta funziona e al giro 47 altro giro di pit stop per tutti con posizioni che vengono nuovamente rimescolate. Da questo giro di fermate ai box (in cui Hamilton deve scontare la penalità guadagnata nel pit precedente) esce sempre primo Verstappen con Stroll secondo e Kvyat terzo. Kvyatt passa stroll e Bottas quarto arriva dietro al canadese ma senza mai portare un vero attacco.

Ottimo Sainz che si incolla alla Mercedes e tiene il passo. Al giro 52 Hamilton commette un altro errore e precipita lontanisimo. Vettel inizia l’ultima fase della sua rimonta passando Gasly ed Albon e arrivando in un attimo negli scarichi di Sainz. Il tedesco della Ferrari in questa fase era il più veloce in pista. Poi al giro 56 l’errore di Bottas costretto al ritiro e ancora Safety Car

Giri 59 – 64 – Gomme Slick

Distacchi da Verstappen – Sezione 6

L’ultima fase di gara vede Vestappen volare via di nuovo, lasciando gli inseguitori praticamente sul posto. Vettel è il protagonista coi sorpassi su Sainz, Stroll e Kvyat per il secondo posto. Fino al giro 64 dove questo pazzo e pazzesco GP di Germania arriva sotto alla bandiera a scacchi!

Seguici su Instagram

F1 | Problemi software per le Red Bull dietro le pessime partenze delle ultime gare?

mm

Federico Albano

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni