Il Monitor dei Tempi – GP Usa [Sabato] – Ferrari prova a reagire d’orgoglio!

Foto – Ferrari.com

Bellissima la pista texana di Austin dove però le condizioni climatiche hanno compromesso tutto il lavoro del venerdì. Le squadre si sono dovute così accontentare solo di una mini simulazione passo gara nelle FP3, prima di dare vita alla bellissima sessione di qualifica vissuta nel pomeriggio americano, andiamo ad analizzare i tempi!

L’infografica relativa all’analisi della simulazione passo gara effettuata dai team nelle FP3 del GP degli USA ad Austin

Ecco la nostra infografica con la tabella dei tempi che non lascia dubbi: nonostante la pole di Hamilton e la penalità a Vettel, Ferrari si presenterà allo start di stasera come la macchina da battere. Nella mini simulazione passo gara infatti Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel sono stati di gran lunga i migliori nei pochi giri percorsi. Il migliore dei due è stato Vettel con una media di 1:40.051, mentre Raikkonen ha avuto una media di 1:40.056. Dietro di loro una ipotetica RedBull. La scuderia austriaca però sappiamo che avrà Verstappen che partirà indietro e che in qualifica con Ricciardo ha preso un distacco importante. Ciò ci fa capire che le loro simulazioni di passo sono state fatte in condizioni non di “gara vera”.

Hamilton si assesta a un gap di 3 decimi sul passo, mentre Bottas, che a quanto abbiamo visto anche in qualifica non digerisce bene una pista “vera” e completa come Austin, prende ben 6 decimi da Sebastian Vettel. Il tedesco della rossa numero 5 (oltre a prendere il giusto 100% nell’indice di performance) assesta anche il giro virtual più veloce con quello che si definisce “un tempone” di 1:39.041.

Ecco il riassunto delle medie del passo dei top 6:

1 – Sebastian Vettel – 1:40.051

2 – Kimi Raikkonen – 1:40.056 – +0.005

3 – Max Verstappen – 1:40.276 – +0.225

4 – Lewis Hamilton – 1:40.361 – +0.310

5 – Daniel Ricciardo – 1:40.587 – +0.536

6 – Valtteri Bottas – 1:40.672 – +0.621

Vedremo quindi in gara cosa accadrà, ma ci sono le premesse per un vero show: Ferrari più veloce che parte da dietro, Mercedes che vorrà chiudere la partita mondiale! Ci sarà da divertirsi!


F1 | GP USA – Sintesi Qualifiche: Hamilton ipoteca il titolo con la pole ad Austin, ma le Ferrari danno battaglia.

Condividi

Ingegnere Navale, appassionato di Formula 1 e tifoso Ferrari da oltre 25 anni

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

RallyCross | Leclerc debutta nel campionato virtuale WRX

Dopo essersi cimentato nella Formula 1 virtuale, e in attesa della 24h di Le Mans su rFactor2, il pilota monegasco…

2 ore fa

F1 | Mercedes si oppone all’idea della Sprint Race con griglia invertita proposta da Liberty Media

L'idea di una Sprint Race di 30 minuti al posto delle qualifiche del sabato non trova sostegno nel team di…

5 ore fa

Amarcord | Accadde oggi, 31 maggio 2009: Epica battaglia Simoncelli – Pasini al Mugello, sul bagnato

11 anni fa, in un Mugello bagnato, Marco Simoncelli e Mattia Pasini ci regalarono uno dei più bei ultimi giri…

6 ore fa

F1 | GP Austria: proposta una sprint race a griglia invertita per le due gare

La F1 sta pensando, per il GP d'Austria, di far disputare una sprint race il sabato per decretare l'ordine di…

11 ore fa

WEC | L’impressionante entry list completa della Le Mans virtuale: 200 piloti al via

Sono nomi e numeri da capogiro quelli che popolano la entry list completa della 24 Ore di Le Mans virtuale.…

11 ore fa

Amarcord | Accadde oggi, 31 maggio 1981: Villeneuve trionfa a Monaco con il primo motore turbo Ferrari

Il 31 maggio del 1981 Gilles Villeneuve regalava alla Ferrari e ai suoi tifosi una splendida vittoria sul circuito monegasco,…

12 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.