IMSA | 12 ore di Sebring: Anteprima e Orari TV

IMSA | 12 ore di Sebring: Presentazione e orari: il massimo campionato americano a ruote coperte torna in pista con la durissima classica della Florida.

Il circuito

Il sito che diventerà un giorno il Sebring International Raceway nacque come base di addestramento dei B-17 durante la seconda guerra mondiale, eredità che ancora oggi è presente in ogni punto del circuito, e notoriamente sui due rettilinei principali, che sono pavimentati in cemento. Il fondo estremamente sconnesso rende Sebring una prova di resistenza sia per i piloti, che devono sopportare i sobbalzi, ma ancora di più per le sospensioni e la macchina in generale.

Il tracciato ha subito molte modifiche, passando da una versione lunga più di 8 km, usata in un’occasione anche per la Formula 1 agli attuali 6020 m, che hanno sgombrato completamente il vicino aeroporto regionale. E’ restato comunque estremamente veloce, il record ufficiale è 1:43.886, segnato ormai nel 2013 dalla Audi R18 di Fassler, mentre i DPi si fermano all’1.47.423 di Vautier dell’anno scorso.

La 12 Ore viene corsa annualmente dal 1952, e nel 1953 è proprio il primo appuntamento della storia del mondiale marche, di cui fa parte fino al 1972, per poi entrare nei campionati IMSA. Passata poi nel 1999 all’ALMS, vede tornare le competizioni mondiali nel 2011 con l’Intercontinental Le Mans Cup, e nel 2012 ha l’onore di essere la prima gara della storia del WEC. Nel 2014 la rinata IMSA la include nello United Sportscar Championship dove rimane fino a oggi.

L’edizione di qust’anno dovrà dividere le infrastrutture con il WEC, che ritorna in una gara separata, visto l’insuccesso delle gare che univano assieme i due campionati. L’IMSA occuperà i classici box “all’americana”, mentre il WEC avrà una pitlane sull’Ullman straight.

Onboard

I Partecipanti

Sono 38 i partecipanti a questa edizione della 12 ore di Sebring, 11 DPi, 2 LMP2, 8 GTLM e 17 GTD.

DPi

Dopo il successo a Daytona il Wayne Taylor Racing vorrà conquistare anche la 36h della Florida (unione delle due classiche, Sebring e Daytona), con Vaxiviere che sostituisce Fernando Alonso, e il solito duo Taylor-Van Der Zande. A contrastarli potrebbe essere il #5 Mustang Sampling Racing, con l’aggiunta di Brendon Hartley. La #31 Whelen Engineering Racing dopo il quasi successo di Daytona è certamente da segnalare, Derani è il pilota in attività con più successi a Sebring. Uscendo dal campo Cadillac, le due Acura Penske sono certamente in grado di stare al passo, e con eccellenti piloti. Per quanto riguarda le due Mazda, tutto dipenderà da quanto saranno in grado di evitare problemi di affidabilità.

GTLM

Manca la Ferrari di Risi Competizione, ma per il resto le Porsche, le Ford, le BMW e le Corvette della GTLM sono pronte a ridarsi battaglia, con minimi cambiamenti al BoP per Porsche e Ford.

GTD

La serie GT minore è stata un continua giostra di cambiamenti a Daytona, e possiamo prevedere che così sarà anche a Sebring. La Lamborghini #63 del Grasser Racing tenterà la doppietta. Un’altra Lamborghini, la #48 del Paul Miller Racing è in lizza per difendere la vittoria dello scorso anno.

 

Orari e TV

Ora Evento TV
Giovedì 14 Marzo
14:45-16:00 Prove Libere #1 No
19:40-20:40 Prove Libere #2 No
Venerdì 15 Marzo (Sabato 16)
0:45-2:15 Prove Libere #3 No
13:00-14:25 Prove Libere #4 No
14:45-15:10 Qualifiche GTD imsatv.imsa.com
15:20-15:35 Qualifiche GTLM imsatv.imsa.com
15:45-16:00 Qualifiche Dpi/LMP2 imsatv.imsa.com
Sabato 16 Marzo (Domenica 17)
13:00-13:20 Warm-Up No
15:30-3:40 Gara imsatv.imsa.com

 

 

Lascia un voto

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.