IMSA | 12 Ore di Sebring – Sintesi dopo 6 ore: Cadillac saldamente al comando, Corvette e Porsche leader nelle GT

A metà gara della 12 Ore di Sebring la Cadillac di Van der Zande è leader assoluta nei prototipi mentre nelle GT è gara aperta con Corvette e Porsche davanti.

sebring 12

Quarta ora

La quarta ora a Sebring si apre sotto regime di bandiera gialla a causa della vettura #54 ferma in pista. Questo ha permesso ai leader DPi di fermarsi per la sosta e lasciare la Mazda #55 in seconda posizione alle spalle della Cadillac di Pagenaud. Alla ripartenza però un contatto Lamborghini-Mercedes ha neutralizzato nuovamente la gara. sebring 12

Bandiera gialla che si è protratta a lungo a causa delle barriere di sicurezza rotte e un problema per il pilota della AMG con la porta sinistra bloccata. Durante tale periodo di bandiera gialla, la Corvette #4 di Nick Tandy ha accusato problemi al motore.

Alla ripartenza grande bagarre in GTD con Vanthoor subito all’attacco per la testa della gara. Tuttavia c’è stato subito un contatto tra una Lamborghini e la Porsche #99 ma entrambe sono riuscite a ripartire. A sei minuti dal termine della quarta ora la Cadillac #48 ha effettuato la sosta, con la #55 nuova leader assoluta.

Quinta ora

Allo scoccare della quarta ora di gara la in DPi si è accesa la battaglia per il terzo posto tra Albuquerque e Scott Dixon. In LMP2 leadership consolidata dalla #52 di Ben Keating mentre in LMP3 è gara aperta tra la #38 Ligier e la #7 Dunqueine.

In GTLM tutto ancora aperto con Spengler davanti alla Corvette di Jordan Taylor e la BMW di Farfus ma sono in quattro a giocarsi la vittoria con anche la Porsche di Campbell.

La #38 ha poi avuto un testacoda senza conseguenze perdendo la leadership in LMP3. Nel suo stint Alexander Rossi ha avuto una penalità (drive through) per un’irregolarità al rifornimento. Dixon dopo una fase di gestione, è tornato negli scarichi della Mazda per puntare alla leadership al termine della quinta ora. Le due vetture sono rientrate insieme per la sosta e cambio pilota. La sosta però ha permesso a Van der Zande di superare Jarvis all’uscita dalla pit lane.

Sesta ora

Primi problemi in GTD con la Mercedes #75 in testacoda e barriera. Dopo un momento di incertezza, la vettura è riuscita a ripartire. La Porsche #99 che aveva avuto vari problema si è ritirata definitivamente dalla gara.

Una volta davanti, Van der Zande ha imposto un passo gara inarrivabile per la Mazda di Jarvis, assicurandosi fin da subito un discreto vantaggio. Stessa cosa in LMP2 con la #52 a un giro di vantaggio sulla #8. La #55 ha dovuto anche cedere il passo alla Cadillac #48 di Jimmie Johnson che ha iniziato subito a recuperare terreno alla #01. Il tutto però è durato poco perchè Simon Pagenaud ha preso le redini della #48.

Nelle altre tre classi è gara apertissima. In GTLM la Corvette di Antonio Garcia è prima ma deve ha una sosta in più rispetto alla BMW #25 di Eng. In LMP3 Spencer Pigot con la #74 guida il gruppo ma ha una sosta in meno rispetto alla #7 che insegue. In GTD è 1-2 Porsche con la #9 seconda ma con una sosta in più rispetto alla #16.

La classifica completa

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

IMSA | 12 ore di Sebring – Sintesi dopo 3 ore: Acura e Corvette in testa, lotta in tutte le classi!