IMSA | 12 ore di Sebring: sintesi prove libere

Immagini Wayne Taylor Racing

Il circuito di Sebring ha visto scendere i pista i prototipi e le GT IMSA, per le prime prove libere della 12 ore di Sebring in programma sabato.

DPi e LMP2

La #31 Whelen Engineering ha segnato il passo nella mattinata, con Nasr che segna un 1:46.996, ma la Mazda #55 nella seconda sessione gira in 1.46.834, seguita comunque dalla #31 e dalla #10 Wayne Taylor Racing, vincitrice a Daytona in un finale che ha visto Fernando Alonso sopravanzare la Cadillac rossa di Nasr.

Le Acura hanno come miglior tempo lo 1.47.351 di Cameron nella prima sessione, ma sembrano comunque vicine.

Se le Cadillac appaiono in gran forma, specie la #31, la gran velocità delle Mazda vista a Daytona e anche qui dovrà essere bilanciata da un’affidabilità molto migliore di quella tipica del progetto. Da non escludere le Acura-Penske per la vittoria finale, visto il comunque buon lavoro fatto a Daytona.

In LMP2 la #52 PR1 Mathiansen domina entrambe le sessioni.

GTLM

Una Porsche seguita da due Ford in entrambe le sessioni, anche se è la #912 di Vanthoor (1.56.983) nella prima e la #911 di Tandy nella seconda, e anche le due Ford si scambiano il posto.

Le BMW e le Corvette appaiono invece un po’ staccate, a mezzo secondo da Tandy con la BMW #24 e la Corvette #3 rispettivamente, mentre la #25 e la #4 sono a più di un secondo.

GTD

Il gruppo più consistente in questo campionato è racchiuso in tre secondi, con la Acura del Meyer Shank Racing prima nella sessione mattutina, battuta di due decimi al pomeriggio da Auberlen sulla BMW del Turner Motorsports.

Grande equilibrio tra tutte le marche, specie nella seconda sessione dove abbiamo nell’ordine una BMW, una Lamborghini del Grassert Racing Team, vincitore a Daytona, una Porsche, una Lexus, una Acura e una Ferrari in circa un secondo.

GRT, Plaff, Riley, Scuderia Corsa e Turner sono tutte squadre nettamente in lizza per la vittoria finale.

[Classifica PL1]

[Classifica PL2]

Lascia un voto

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.