IMSA | 24 ore di Daytona – Sintesi dopo 18 ore: sorge il sole, disastro per Chip Ganassi e WeatherTech!

Tre quarti di gara completati alla 24 ore di Daytona: iniziano a definirsi i candidati alla vittoria, mentre è disastro totale per Chip Ganassi

24 ore daytona 2022
Immagini Porsche Motorsport

Dopo 18 ore di gara, i protagonisti per la vittoria finale iniziano a definirsi, con l’affidabilità che chiama il suo tributo, ed entrambe le Chip Ganassi costrette a lunghissime riparazioni, mentre le due WeatherTech di MacNeil sono fuori gara o costrette al ritiro.


IMSA | 24 Ore Daytona, sintesi dopo 15 ore: Cadillac in testa, ma la gara è apertissima!


Sedicesima ora

Dopo una Full Course Yellow causata dall’incendio di una LMP3 in curva 1, la gara riparte con 8 ore e 42 minuti alla fine.

Nel frattempo è confermato il ritiro della Lamborghini #63 di classe GTD-PRO: l’auto, partita in pole, era tra le favorite, ma ha subito danni nell’incidente avvenuto nelle  prime ore che ha messo fuori gioco anche la Aston #23 e la Mercedes #75.

La Cadillac #31 di Nunez guida davanti alla #5 JDC e alla #60 MSR, inseguite anche dalla Acura #10 WTR e dalla Cadillac #02, queste cinque vetture sono le uniche rimaste sul giro di testa. In GTD-PRO le Porsche #9 e #2 di Jaminet e Olsen tirano l’allungo, mentre dietro è lotta tra Rigon e Kirkwood, con il sorpasso della Ferrari dell’italiano sulla Lexus del giovane americano, mentre  dietro anche Juncadella si fa sotto e presto prende la quarta piazza.

Guida autorevolmente la LMP2 Colton Herta: la #81 Dragonspeed, tra le favorite al via, vanta un equipaggio di eccezione con Pato O’Ward e Colton Herta, e prova l’allungo.

In GTD la Porsche #16 Wright è al comando, seguita dalla #57 Winward.

Leader: DPi  #31 Cadillac | LMP2 #81 Dragonspeed  | LMP3 #74 RileyGTD-PRO #9GTD #70 Inception

Diciasettesima ora 24 ore daytona imsa

L’ora si apre con una caution, stavolta è la #36 Andretti LMP3, andata a muro nell’infield. Con le barriere danneggiate, si prospetta una lunga attesa per ripartire.

La FCY giunge nel mezzo di un  ciclo di soste in GTD-PRO/GTD, portando la #97 WeatherTech in testa tra le Pro e la Mercedes #57 davanti in GTD. Non cambia molto la situazione in DPi, ma ora la #60 MSR è davanti alla Cadillac #5.

24 ore daytona

In LMP2 si prepara una battaglia esplosiva tra Herta, Habsburg e VeeKay.

Si riparte con 7 ore e 30 alla fine, ma Blomqvist sulla #60 si prende subito la testa in DPi, mentre Vautier sulla #5 tampona la Cadillac #31 di Nunez, che scende alla 5a piazza, mentre la #5 riceve un drive through.

Dietro ci sono problemi per la AF Corse #21 GTD, che ha un momento in cui procede a rilento, per poi proseguire, sempre un giro sotto alla testa.

In GTD-PRO Juncadella guida sulla Mercedes #97, dietro Vanthoor sulla #2 si prende la seconda posizione ai danni della Ferrari di Rigon.

Poco dopo Vanthoor si riprende la prima posizione con un bel sorpasso su Juncadella.

La #97 non ha fortuna: poco dopo la Mercedes è costretta ai box per via di un problema al motore, che si rivela terminale. La seconda vettura di Cooper MacNeil è dunque costretta al ritiro, dopo che la Porsche #79 aveva incontrato un mucchio di problemi.

Intanto, la 52 PR1, a lungo in testa in LMP2, si gira e coinvolge anche la #69 G-Drive.

In casa Chip Ganassi il disastro è completo, mentre c’è la nuova Full Course Yellow: problemi alla pompa del carburante per la Cadillac #02, e quindi entrambe le auto finiscono a decine di giri dalla testa, fuori dai giochi.

Leader: DPi  Acura #60 MSR | LMP2 #8 Tower | LMP3 #74 RileyGTD-PRO #2 KCMG | GTD #16 Wright

Diciottesima ora 24 ore daytona imsa

Il sole sorge a Daytona, allievando le temperature, ormai vicine allo 0.

Si riparte con 6 ore e 47 minuti al termine.

Jordan Pepper è protagonista in GTD, andando alla carica con la McLaren #70 Inception, che pure ha avuto dei problemini in precedenza, sorpassando perfino vetture GTD-PRO e chiudendo l’ora al secondo posto.

In DPi l’Acura #10 WTR guida con qualche secondo sulla Acura #60 MSR di Castroneves,, seguita dalla Cadillac #31 di Conway e dalla Cadillac #5 di Vautier. Queste sono le uniche DPi rimaste nel giro di testa, tutte molto vicine.

In LMP2 la #8 Tower di Habsburg guida davanti alla #29 RTN di VeeKay e alla #81 Dragonspeed di DeFrancesco, assieme alla #52 PR1 di Huffaker queste sono le vetture rimaste nel gruppo di testa. In LMP3 guida la #54 CORE Autosport di Braun.

Sono rimaste solo 5 auto in lotta in GTD-PRO: la Porsche #2 KCMG di Vanthoor, in testa, la Porsche #9 Pfaff, la Ferrari #62 Risi Competizione, giunta fino al 2° posto con Serra dopo essere ripartita quinta, la Mercedes #15 Proton WeatherTech e la Lexus #14.

In GTD troviamo 6 auto nel giro di testa: la Porsche #16 Wright, la McLaren #70, la Mercedes #57 Winward, la Ferrari #21 AF Corse, la Mercedes #32 e la Aston 44.

Leader: DPi  Acura #10 WTR | LMP2 #8 Tower | LMP3 #54 CORE | GTD-PRO #2 KCMG | GTD #21 AF Corse

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.