IMSA | 24 Ore di Daytona – Sintesi finale: duelli fino all’ultimo secondo, shock in Porsche!

La notte è ormai un ricordo in questa sessantesima 24 ore di Daytona mentre entriamo nell’ultima fase della gara. Lotta aperta fino all’ultimo secondo in tutte le classi, con un colpo di scena da cardiopalma in GTD Pro per Porsche.


Leggi anche: IMSA | 24 ore di Daytona – Sintesi dopo 18 ore


Diciannovesima ora 24 ore Daytona

13:52 – Foratura e danno all’anteriore sinistra per la Lamborghini #42 in classe GTD: Bites costretto a rallentare.

24 ore Daytona

13:58 – Lungo per Alexander Rossi sulla Acura #10, al momento in seconda posizione generale.

24 ore Daytona

14:03 – La lotta per la vittoria in DPi è decisamente aperta: i primi tre, Castroneves, Rossi e Conway separati da 1.5 secondi.

Immagine

14:05 – Problemi per la Mercedes #57: in lotta per la vittoria di classe GTD, Ellis porta la vettura del team Winward nel garage!

24 ore Daytona

14:16 – Conway riesce finalmente a superare Rossi, prendendosi il secondo posto. Aumentato però il gap da Castroneves, salito ad oltre due secondi.

14:23 – Primo tentativo d’attacco anche su Castroneves per uno scatenato Conway. I doppiati complicano però le operazioni e l’inglese deve rimandare l’attacco.

Immagine

14:27 – Conway attacca Castroneves e prende il comando della gara! L’inglese rientra poi ai box restituendo la leadership al brasiliano.

Leader: DPi #31 Cadillac | LMP2 #8 Tower  | LMP3 #74 Riley | GTD-PRO #2 KCMG | GTD #16 Porsche

Ventesima ora 24 ore Daytona

14:51 – Westrbrook sulla Acura #5 entra in top 3 prendendosi la posizione all’esterno sulla Acura #60 di Jarvis.

Immagine

14:57 – Conway va largo alla West Horseshoe con la Cadillac #31 in vetta alla gara. Il vantaggio del suo equipaggio sui primi inseguitori è comunque superiore agli otto secondi.

15:08 – La McLaren #70 di Inception Racing ritorna al comando nelle GTD con Schandorff: superata la Porsche #16 di Wright Motorsport guidata da Lietz.

Immagine

15:14 – Derani sulla Cadillac #31 guadagna il secondo posto. Scivola in terza la Acura #10 con ancora Rossi al volante.

24 ore Daytona

15:34 – Ancora un nuovo leader nella classe regina: Derani sulla Cadillac #31 ha superato Westbrook sulla #5. Leggero lungo per l’inglese della JDC-Miller Motorsports in curva 6, ne approfitta il brasiliano della Action Express.

Leader: DPi #31 Cadillac | LMP2 #81 Dragonspeed  | LMP3 #74 Riley | GTD-PRO #2 KCMG | GTD #70 Inception Racing

Ventunesima ora 24 ore Daytona

15:55 – Fase di stallo della gara: dai box si comincia ad accusare anche un po’ di stanchezza.

Immagine

16:06 – C’è battaglia anche nelle GTD-Pro: Pier Guidi sulla Ferrari di Risi è all’inseguimento di Campbell sulla Porsche di Pfaff. Nella classe inferiore è seconda la Ferrari AF Corse #21 a 45 secondi dalla Porsche #16, qualche problema invece per la McLaren #70 dell’Inception Racing.

Immagine

16:13 – Sta dando tutto l’australiano della #9 per tenersi alle spalle la #62. Pier Guidi rientra però ai box e cede l’abitacolo a Calado.

16:19 – Ferma nella via di fuga la LMP3 Duqueine #26 del team Muehlner Motorsports America.

Daytona 24 ore

16:21 – Testacoda per la Ally Cadillac #48 di Jimmy Johnson, appena uscito dai box, in quinta posizione di classe e abbondantemente doppiata dopo i problemi tecnici riscontrati.

16:25Lotta serrata per il terzo posto tra le due Acura di Albuquerque e Blomqvist: a spuntarla è il portoghese grazie all’aiuto di una GT doppiata. Il duo dista cinque secondi da Derani in P2, a sua volta dietro di altri cinque secondi al leader Duval. 

Immagine

Leader: DPi #5 Cadillac | LMP2 #81 Dragonspeed  | LMP3 #74 Riley | GTD-PRO #2 KCMG | GTD #16 Porsche

Ventiduesima ora

16:46 – Inizio tranquillo per la terzultima ora di gara: qualche difficoltà per la Aston Martin di Pumpelly, danneggiata sull’ala.

17:04 – Pit stop dalla prima posizione per la #60.

17:08 – Breve escursione fuoripista per la Porsche #79, che mostra tutte le “cicatrici di battaglia” di una 24 Ore.

Leader: DPi #5 Cadillac | LMP2 #81 Dragonspeed  | LMP3 #74 Riley | GTD-PRO #9 Pffaff | GTD #16 Porsche

Ventitreesima ora

17:49 – Un lunghissimo periodo di bandiera verde (ben cinque ore consecutive) viene interrotto dallo stop della #13 AWA, ferma in pista. è richiesto l’intervento dei commissari.

18:14 – Il regime di bandiere gialle si interrompe solo ora, dopo un recupero più lungo del previsto.

Ventiquattresima ora

18:43 – L’ultima ora di gara si apre con una sfida a colpi di strategia in DPi, dove i distacchi contenutissimi richiedono prudenza nella scelta delle ultime soste al muretto.

18:49 – Sosta ai box anche per la leader in GTD Pro, la Porsche Pfaff #9.

18:50 – FCY! La Lamborghini #19 è ferma in mezzo alla pista, quando mancano appena 50 minuti alla bandiera a scacchi.

18:58 – Sarà davvero la strategia a segnare la vittoria in DPi: le prime quattro vetture rientrano ai box in contemporanea!

19:11 – Bandiera verde a 30 minuti dalla fine.

19:13 – Colpo di scena in GTD Pro: la Ferrari di Nicklas Nielsen, in seconda posizione di classe, riceve un drive through!

19:23 – Diciassette minuti al termine. Appena quattro secondi separano le prime quattro posizioni.

19:29 – Contatto in testa in classe LMP2! Colton Herta spinge Deletraz sull’erba. La direzione gara indaga.

19:33 – La sfida in Porsche non potrebbe essere più aperta. Jaminet e Vanthoor si contendono la vittoria in GTD Pro!

19:37 – Arriva il sorpasso! Vanthoor passa in testa con qualche sportellata di troppo, ma Jaminet riguadagna la posizione all’ultimo giro!

19:40 – DISASTRO a un passo dalla bandiera a scacchi! Vanthoor è fuori pista, Ferrari eredita la seconda posizione! Vittoria per la #60 con Castroneves in DPi e la #81 di Herta e O’Ward in LMP2. Pfaff conquista una vittoria che sarà sicuramente discussa in GTD Pro, dominio Porsche anche in GTD.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.