IMSA | 43 vetture al via nella Petit Le Mans: la entry list

La Petit Le Mans di quest’anno sarà la conclusione di un ciclo sotto diversi punti di vista: Road Atlanta chiude la stagione IMSA 202, ma anche l’era GTLM (in attesa delle GTD Pro) e l’era BMW M8 GTE. Saranno 43 gli equipaggi in pista: ecco la entry list completa. IMSA entry list

IMSA entry list

DPi IMSA ENTRY LIST

La classe regina dell’Endurance americano è rappresentata da quattro Cadillac, due Acura e una Mazda in questo round. Come sempre è confermata la presenza di diversi mostri sacri del motorsport statunitense come Helio Castroneves, Juan Pablo Montoya, Alexander Rossi. Confermato anche l’equipaggio all-star di Ally Cadillac Racing, che schiera Jimmie Johnson, Kamui Kobayashi e Simon Pagenaud. Chip Ganassi conferma Scott Dixon, Kevin Magnussen e Renger Van Der Zande, ormai fuori dai giochi per il titolo. La vera sfida di campionati è fra la #10 di Taylor, Albuquerque e Rossi e la #31 di Nasr, Conway e Derani.

LMP2 e LMP3

Sono cinque le vetture schierate in LMP2 e dieci quelle in LMP3, classe che ha debuttato quest’anno nel campionato, non senza qualche polemica. Entrambe le categorie vedono una prevalenza di piloti americani Bronze e Silver, coadiuvati da alcune conoscenze dei campionati europei come Aubry, Fraga, Jensen e Bleekemolen, attivi fra WEC e GT. Per quanto riguarda le classifiche, è il trio di PR1 Mathiasen a guidare quelle LMP2, con Keating, Jensen e Haffaker a tenere testa all’equipaggio tutto americano della #11 WIN Autosport.

GTLM E GTD

Con Ferrari grande assente perfino nella sua consueta rappresentanza Risi americana, la classe GTLM andrà in pensione con sei vetture sulla griglia di partenza. Il titolo è già deciso a favore di Corvette, ma gli equipaggi gemelli della #3 e della #4 si giocheranno gli allori. Pensionamento anche per la BMW M8 GTE affidata a Edwards/Krohn/Farfus (#24) e De Philippi/Eng/Spengler (#25). Porsche porta i rinforzi di una seconda vettura dall’Europa, con Estre, Christensen e Makowiecki per tentare di strappare a Corvette il primato assoluto di vittorie nella classe.

In GTD, è sempre Porsche a dover difendere il vantaggio in classifica in questo ultimo round. In testa abbiamo infatti Laurens Vanthoor e Zach Robichon, affiancati da Lars Kern. In quanto a rappresentanza, nella classe c’è un buon equilibrio numerico fra i costruttori. Delle quindici vetture al via, infatti, Porsche e Mercedes ne contano 3 a testa, Lamborghini e Lexus 2 a testa, mentre Aston Martin, Acura, Audi, McLaren, BMW sono rispettivamente rappresentate da una macchina.

La entry list completa è reperibile qui. Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.