IndyCar | 500 miglia di Indianapolis – 1° giorno di Prove Libere: Power subito in testa

La prima giornata di prove libere per la 500 miglia di Indianapolis ha visto Will Power in testa, seguito da Hunter-Reay e Sato. Problemi di affidabilità sia per Honda che per Chevrolet, la pioggia ha però ridotto il tempo a disposizione

indycar 500 miglia indianapolis prove libere
Immagini INDYCAR

Will Power si è piazzato in testa nella prima, lunghissima giornata di prove libere per la 500 miglia di Indianapolis.

Il pilota Penske, vincitore del 2018, ha girato in 226.470 mph, un decimo di miglio più veloce del pilota Andretti Ryan Hunter-Reay, mentre Takuma Sato, vincitore in carica, ha superato anche lui i 226 mph.

Dietro la top-10 è completata da un sorprendente Sage Karam per Dreyer Reimbold Racing, e poi Conor Daly, Simon Pagenaud, Pato O’Ward, Scott Dixon (ultimo sopra i 225 mph), Ed Jones e Marcus Ericcson, marcando un dominio di Penske e Chip Ganassi, con la presenza di RLL, Ed Carpenter Racing e McLaren.


Tutto ciò che bisogna sapere sulla 500 miglia di Indianapolis: IndyCar | 500 miglia di Indianapolis 2021: Anteprima e Orari TV


Tra gli altri piloti interessanti notiamo Kanaan, sempre con Ganassi, in 11ª posizione, seguito da Montoya e Simona de Silvestro che si mette davanti a Newgarden e VeeKay, dal 20° al 24° posto troviamo 4 auto Andretti, nell’ordine Marco Andretti, Herta, Castroneves, Rossi e Palou.

Hildebrand il migliore nel Rookie Orientation Program: 500 miglia indianapolis prove libere

Come sempre la prima giornata ha visto due sessioni, e un ritardo dovuto alla pioggia (qualche goccia) di 2 ore e mezzo. Nel mezzo una sessione dedicata ai programmi obbligatori per rookie, svolti da R.C. Enerson, JR Hildebrand e Stefan Wilson. Il pilota della #1 AJ Foyt ha girato in 218.2, mettendosi in testa a questa graduatoria, mentre Enerson, sulla #75 Top Gun Racing, è giunto 3° dietro Wilson e non ha potuto completare il programma, a causa di un guasto al semiasse. Dovrà completare altri 6 giri domani.


Tutti i piloti al via: IndyCar | L’entry list della 500 miglia di Indianapolis 2021


In una giornata poco significativa per i tempi, in condizioni molto diverse dalle qualifiche e dalla gara, è più importante notare le impressioni sull’affidabilità: per ora siamo 1 a 1 tra Honda e Chevrolet. Infatti il motore Honda della #60 Meyer Shank Racing di Jack Harvey è stato sostituito nel corso delle prove, mentre il motore Chevy di Sebastien Bourdais è andato in fiamme in piena vista di tutti a causa di una fuoriuscita d’olio sul turbocompressore.

Sono stati impiegati i nuovi pezzi del fondo deliberati da Dallara per aumentare la deportanza e ridurre l’effetto dell’aria sporca in scia, che secondo Power hanno avuto un buon effetto: “È promettente. […] Penso che avremo una di quelle vecchie gare in cui i primi 3 sono sempre lì a scambiarsi posizioni perchè puoi seguire da molto vicino ora”.

indycar 500 miglia indianapolis prove libere

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.