IndyCar | 500 miglia di Indianapolis – Fast Friday: Dixon 1°, Honda in vantaggio

Scott Dixon guida il Fast Friday, con Rossi davanti senza scie, e il predominio dei motori Honda nell’ultimo giorno prima delle qualifiche per la 500 miglia di Indianapolis

Photo: INDYCAR/James Black

Più potenza e ali ridotte al minimo: il Mese di Maggio a Indianapolis è entrato nel minimo con il Fast Friday, il quarto giorno di prove libere dove è permesso alzare il boost del turbocompressore a 150 kPa, giungendo a 700 cv, comein qualifica.

I team hanno provato i loro assetti per domani, effettuando simulazioni su 4 giri, senza incidenti notevoli. Da notare il rientro di Santino Ferrucci dopo il brutto incidente di ieri, è riuscito a provare dalle 14 in poi perdendo solo 2 ore.


Tutto ciò che bisogna sapere sulla 500 miglia di Indianapolis: IndyCar | 500 miglia di Indianapolis 2021: Anteprima e Orari TV


Honda di nuovo in vantaggio, male Penske 50

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 miglia indianapolis fast friday

Scott Dixon guida ancora una volta la graduatoria in 233.302, seguito da Herta e Kanaan.

Nella ben più importante graduatoria senza scie, Alexander Rossi  segna 231,597 mph (372 km/h!), seguito da Rahal e Patricio O’Ward, e poi Dixon, Sato, Herta, Ericcson e Palou, che completano il “club 231”.

Colpisce sopratutto la velocità dei team Honda: come potete notare Nelle prime 15 posizioni c’è un mare di rosso, con le isole di Pato O’Ward sulla McLaren e Rinus VeeKay e Ed Carpenter per Ed Carpenter Racing.  Le 2 squadre sembrano le uniche motorizzate GM a non essere in difficoltà apparente, mentre Penske sembra in sofferenza: Newgarden è 16°, McLaughlin 20°, Pagenaud 26° e sotto i 230 mph, Simona de Silvestro (Paretta Autosport usa una macchina Penske) è 30°, Will Power addirittura 32°.

È presto per suonare l’allarme per la squadra del Capitano*, e non pare che rivedremo un clamoroso bis del 1995, con Charlie Kimball per A.J Foyt e Enerson su Top Gun Racing che finora sembrano i candidati al Bumping, avendo raggiunto solo i 226 mph, ma c’è una certa agitazione nel team più celebre in IndyCar.

Guardando alle simulazioni di qualifica, che però non considerano eventuali scie, troviamo un sorprendente Marcus Ericcson in 231,949, a riprova della velocità di Chip Ganassi. Segue Colton Herta e poi Pato O’Ward, e Alexander Rossi, e poi Wilson, Sato, Ed Carpenter,  Ferrucci, un sorprendente Ed Jones e VeeKay. Non ha avuto una buona simulazione Scott Dixon, mentre di nuovo vediamo come Penske giunga solo 17ª con McLaughlin. Sono di nuovo ultimi Kimball e Enerson, che hanno bisogno certamente di trovare almeno un altro miglio di velocità.

500 miglia indianapolis fast friday

500 miglia indianapolis fast friday

Complessivamente i team Honda sembrano in vantaggio, con Chip Ganassi che ha azzeccato l’assetto con tutti i suoi piloti (tutti nella top-12 nella classifica senza scie), e Andretti che giocherà con tutte le sue punte, ma sopratutto Herta e Rossi. Da non sottovalutare Rahal Letterman Racing, che con Rahal, Sato e Ferrucci ha mostrato ottime velocità.

Chevrolet si affida invece a McLaren e Ed Carpenter Racing, che sembrano avere una marcia in più rispetto a Penske.

Dietro la lotta per entrare nei 33 sarà molto probabilmente tra Enerson e un pilota A.J. Foyt, molto probabilmente Charlie Kimball.

Scott Dixon ha anche avuto fortuna: nel tradizionale sorteggio per i primi 33 slot di qualifica, ha estratto il primo  posto, e avrà  un vantaggio quindi in termini di temperature. La giornata si prospetta calda, con velocità attorno ai 231 mph per la pole position provvisoria.

Domani dalle 18.00 alle 24.00 ora italiana si terrà la prima giornata di qualifiche: tutti i piloti effettueranno almeno un tentativo su 4 giri lanciati, e poi potranno inserirsi in due code per tentare di nuovo:

  • La fast lane (la parte della pit lane più vicina alla pista) ha meno attesa, ma immettersi in questa coda significa cancellare il precedente tentativo
  • La slow lane ha molta più coda, ma non viene cancellato il tentativo precedente.

 

*Roger Penske, se non fosse chiaro

Le sintesi delle giornate precedenti: 500 miglia indianapolis fast friday


IndyCar | 500 miglia di Indianapolis – 1° giorno di Prove Libere: Power subito in testa

aIndyCar | 500 miglia di Indianapolis – 2° giorno di Prove Libere: Dixon davanti a Ed Carpenter Racing

IndyCar | 500 miglia di Indianapolis – Prove Libere 3° giorno: Kanaan in testa, Ferrucci a muro


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.