IndyCar | Alonso tornerà in pista per provare il nuovo aerokit

A poco più di due mesi dalla 103° 500 miglia di Indianapolis, Alonso proverà al Texas Motor Speedway il nuovo aerokit sviluppato da Dallara. Fernando Alonso IndyCar

Credit: McLaren

E’ sicuramente una delle gare più attese dell’anno, non solo perchè è la gara con la media sul giro più veloce ma soprattutto perchè Alonso farà il suo secondo tentativo. Dopo un anno di assenza il pilota asturiano torna ad Indianapolis per riprendere la corsa alla Triple Crown. Fernando Alonso IndyCar

Nel 2017 la sua Andretti Autosport-Honda utilizzava come aerokit quello prodotto da HPD  e la vettura aveva ben figurato con il 5° posto in qualifica e la possibilità di giocarsi la vittoria fino a 21 giri dalla fine, salvo poi essere tradito dal motore Honda. Nel contempo Alonso ha portato la Toyota alla vittoria nella 24 ore di Le Mans, ha trionfato alla 24 ore di Daytona con Cadillac ed è riuscito a vincere anche la 1000 miglia di Sebring con la Toyota nella superstagione WEC.

McLaren ad Indianapolis avrà il supporto del motore Chevrolet, che difenderà la vittoria di Will Power, e del team Carlin Racing. Il primo test ufficiale avrà luogo al Texas Motor Speedway martedì 9 aprile in occassione del quale sarà provato il nuovo aerokit sviluppato da Dallara. Queste le prime parole di Alonso:

“Tutto sta andando bene. Per quanto riguarda la preparazione, siamo in tempo con tutto. Eravamo al simulatore la settimana scorsa a Charlotte e sì, sono abbastanza soddisfatto dei preparativi della McLaren. Testeremo in Texas all’inizio di aprile e ad Indianapolis alla fine di aprile. Quindi sicuramente mi sto preparando il più possibile con gli ingegneri, con le simulazioni, con tutte le persone della McLaren che sono coinvolte nel programma, guardando le gare del passato in televisione. Quindi penso che siamo abbastanza preparati. Ovviamente tutto il mio focus è su Indianapolis quest’anno. Io do il 100 percento. Ma sì, quando sono a casa i miei preparativi sono solo per Indianapolis.” [Credit: Motorsport.com ]

Alonso inoltre spera di far meglio del 2017, quando da debuttante ha sfiorato l’impresa:

“L’intenzione è essere almeno competitivi come eravamo nel 2017, ma speriamo con un risultato finale migliore di finire almeno la gara! Rispettiamo molto le squadre già presenti – Penske, Andretti, Carpenter, Ganassi … Sono sempre al top e si preparano alle gare sugli ovali come nessun altro, quindi penso che per noi sarà una grande sfida. Ma noi lo accettiamo e se possiamo essere a quel livello o vicino a quel livello, sarà già una vittoria. Quindi vedremo.” [Credit: Motorsport.com ]

 

WEC | 1000 miglia di Sebring – La #8 vince sotto la pioggia!