IndyCar | Bommarito 500 – Gara 1: Dixon resiste a Sato e ottiene la quarta vittoria in stagione

Scott Dixon vince la gara 1 della Bommarito 500 davanti a Takuma Sato e Patricio O’Ward. Per il neozelandese si tratta della quarta vittoria nella stagione IndyCar.

indycar bommarito 500

 

La partenza ha messo subito fuori gioco uno dei protagonisti: Alexander Rossi. Il pilota di Andretti è stato coinvolto in un incidente al via insieme a Veach e Andretti. Power ha mantenuto la pole ma ben presto ha perso il passo e la gara è stata saldamente nelle mani della McLaren SP di Pato O’Ward che ha tenuto a lungo dietro Scott Dixon. indycar bommarito 500

Il messicano non ha potuto nulla quando all’ultima sosta il team Ganassi è stato più rapido e Dixon ha conquistato la leadership virtuale. O’Ward ha perso ritmo e si è trovato in battaglia con Sato che lo ha passato senza alcun problema. Il giapponese non ha potuto nulla con Dixon e si è dovuto accontentare del secondo posto.

Cronaca della gara1 della Bommarito 500

L’ARTICOLO SI AGGIORNA AUTOMATICAMENTE OGNI 60 SECONDI

 

Giro 200/200 – Dixon resiste e vince la quarta gara stagionale. Podio per Sato e O’Ward

Giro 199/200 – Ultimo giro. Doppiaggio da effettuare per Dixon

Giro 197/200 – Tre giri alla fine. Dixon-Sato-O’Ward

Giro 194/200 – Sato è negli scarichi di Dixon

Giro 190/200 – Dieci giri alla fine. Sfida Dixon-Sato per la vittoria

Giro 184/200 – O’Ward non ha ritmo, Sato è il più veloce in pista

Giro 180/200 – Sato passa O’Ward per la seconda posizione. La McLaren in difficoltà in questa fase di gara

Giro 178/200 – Dixon saldamente al comando, O’Ward a due secondi.

Giro 175/200 – Sato e Newgarden rientrano, Dixon nuovo leader della gara

Giro 170/200 – Dixon fatica alle spalle di Newgarden. O’Ward cerca di approfittarne

Giro 163/200 – O’Ward e Dixon rientrano insieme. Dixon guadagna la posizione sul messicano

Giro 161/200 – Ruota a ruota tra Herta e Ericsson. Il pilota americano ha la meglio sull’#8 di Chip Ganassi

Giro 156/200 – Ganassi Racing chiama Ericsson per il pit stop. Momento delicato della gara

Giro 154/200 – Rosenqvist effettua la sosta. Lo svedese deve recuperare posizioni con la strategia

Giro 151/200 – Movimento a centro gruppo. Iniziano le ultime soste

Giro 150/200 – Ultimo quarto di gara. O’Ward, Dixon, Ericsson la top 3

Giro 144/200 – Herta è il più veloce in pista. Sta ricucendo lo svantaggio su Ericsson

Giro 136/200 – Power effettua un’altra sosta. Il #12 in grosse difficoltà

Giro 133/200 – Dixon mantiene il passo di O’Ward ed ha un distacco di mezzo secondo

Giro 125/200 – Sottosterzo di potenza per Rosenqvist che ha perso posizioni, ora è 9°

Giro 122/200 – Bandiera verde, la gara ricomincia

Giro 118/200 – Top 5: O’Ward, Dixon, Ericsson, Rosenqvist, Herta

Giro 115/200 – Inizia la giostra dei pit stop. O’Ward mantiene la leadership su Dixon

Giro 114/200 – Nel caso di pioggia incessante, i piloti rientrerebbero in pit lane in fila indiana per poi ripartire se le condizioni dovessero migliorare

Giro 111/200 – La direzione gara ha deciso di rallentare la corsa per il rischio pioggia

Giro 109/200 – Caution in pista

Giro 101/200 – Newgarden anticipa la sosta, la seconda. Power rimane in pista per un altro giro

Giro 100/200 – O’Ward saldamente al comando a metà gara

Giro 93/200 – Quattro gare sugli ovali finora (Texas, Iowa 1 e 2, Indianapolis). Chevrolet e Honda hanno due vittorie a testa

Giro 91/200 – Top 5: O’Ward, Dixon, Power, Harvey, Newgarden

Giro 85/200 – Con il ritiro di Andretti, Rossi e Veach in pista per il team Andretti Autosport solo Herta e Hunter-Reay, 8° e 10°

Giro 75/200 – Nulla da fare per Pagenaud. Il francese si ritira dalla gara. La classifica piloti dopo gara 1 con i ritiri di Pagenaud e Rahal potrebbe cambiare notevolmente

Giro 68/200 – O’Ward è il nuovo leader davanti a Dixon e Power

Giro 66/200 – Con la sosta anticipata O’Ward è riuscito a conquistare la posizione su Power ed è virtualmente primo

Giro 63/200 – Si ferma Power; Dixon e Ericsson davanti a tutti

Giro 62/200 – Newgarden è il primo a fermarsi per tentare l’undercut, sosta anche per O’Ward perciò

Giro 52/200 – Lotta a tre per la ottava posizione Daly, Sato, Hunter-Reay perciò

Giro 46/200 – Michael Andretti ai microfoni di NBC: “Non sappiamo ancora chi ha innescato l’incidente al via”

Giro 40/200 – Dopo il primo quinto di gara posizioni congelate. Power saldamente al comando

Giro 36/200 – Pagenaud si ferma per un’altra sosta. Gara difficile per il francese che punta a raccogliere quanti più punti per la classifica piloti

Giro 32/200 – Ericsson si avvicina a Dixon con una guida molto pulita e precisa

Giro 24/200 – Gruppo molto compatto, i primi 3 sono racchiusi in due secondi perciò

Giro 19/200 – O’Ward punta Power per la prima posizione, distacco di mezzo secondo

Giro 15/200 – Piloti Honda in grande spolvero; Harvey passa Newgarden per la quinta posizione perciò

Giro 13/200 – Bandiera verde, si riparte

Giro 12/200 – Top 5: Power, O’Ward, Dixon, Ericsson, Sato

Giro 9/200 – Bilancio negativo per il team Andretti. Oltre a Rossi, fuori anche Marco Andretti e Veach perciò

Giro 8/200 – Iniziano le prime soste durante il regime di caution

Giro 3/200- La carambola è stata innescata da Askew che ha tamponato Pagenaud anche

Giro 1/200 – Primo colpo di scena: una carambola mette subito fuori Alexander Rossi! Perciò

21:40 – Bandiera verde, si parte

21:35 – Buonasera a tutti

Dopo la 500 miglia di Indianapolis il circus della IndyCar è di nuovo in pista su un ovale. La pandemia del covid-19 ha costretto gli organizzatori a ridurre il calendario con l’inserimento di weekend con doppia gara. La Bommarito 500 quest’anno è anche l’ultima gara sugli ovali prima di trasferirsi sul circuito di Indianapolis e poi a St Petersburg. Si tratta di un ovale particolare, molto simile a quello di Motegi, con quattro curve con angoli di banking diversi. indycar bommarito 500

IndyCar | Bommarito 500 – Qualifica: Power e Sato ottengono la pole per gara 1 e 2

Per l’occasione gli organizzatori quest’anno hanno introdotto un nuovo format di qualifica per ridurre i tempi del weekend. I piloti, nel corso del loro run, hanno a disposizione due giri lanciati. Le due medie sul giro sanciscono la posizione per gara 1 e gara2. Perciò

Nella qualifica del pomeriggio, Chevrolet ed Honda hanno conquistato una pole a testa, con Power per gara 1 e Sato per gara 2. Il pilota di giornata è stato Pato O’Ward che con la neonata Arrow McLaren SP sta facendo una ottima stagione finora ed è terzo in classifica. Il pilota messicano in gara 1 partirà secondo accanto a Power, mentre per gara 2 partirà quarto. soprattutto

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

IndyCar | Bommarito 500 – Anteprima e Orari TV