IndyCar | Callum Ilott debutta a Portland con Juncos-Hollinger, Askew ritorna con RLL

Callum Ilott farà il suo debutto in IndyCar con Juncos-Hollinger Racing a Portland, mentre Oliver Askew ritorna nella serie sulla RLL #45 nelle tre gare finali

indycar callum ilott

Il mercato piloti si fa sempre più rovente, con buona parte dei “giocatori” impegnati in questa estate a più tavoli: Formula 1, IndyCar e Endurance. Le ruote scoperte americane in netta crescita e l’anticipazione per il 2023 nel WEC fanno da contraltare alla lotta per i pochissimi posti liberi nel Pinnacolo dell’automobilismo. In queste ore si susseguono rumours e notizie dirompenti in tutti questi campionati, e oggi l’IndyCar gioisce per 2 nuovi arrivi nel finale di stagione sulla costa Ovest.

Callum Ilott, pilota della Ferrari Driver Academy, pilota di riserva di Ferrari e Alfa Romeo quest’anno nonché vice campione Formula 2 2020, farà il suo debutto nella IndyCar Series il prossimo weekend, domenica 12 Settembre a Portland, con la Dallara-Chevrolet #77 schierata da Juncos-Hollinger Racing.

Il pilota inglese ha già svolto i test medici e l’installazione del sedile, e affronterà domani un test all’Indianapolis Motor Speedway. Sarà poi in volo verso il Nurburgring per la quarta gara del Gt World Challenge, che lo vede impegnato con il team semi-ufficiale Ferrari Iron Lynx.

Il team fondato da Ricardo Juncos, tra i più competitivi in Indy Lights, ha partecipato a 15 gare IndyCar tra il 2017 e il 2019, conquistando i 15 minuti di popolarità quando alla 500 miglia di Indianapolis la vettura verde di Kyle Kaiser ottenne il 33° piazzamento nelle qualifiche, eliminando dalla corsa a sorpresa McLaren e Fernando Alonso. Recentemente il team ha avuto una discreta iniezione di fondi ed è stato ribattezzato a seguito dell’ingresso dell’ex-azionista Williams Brad Hollinger, con l’obiettivo di partecipare alle ultime 3 gare di questa stagione (Portland, Laguna Seca e Long Beach) e alla stagione 2022 full-time.

Le dichiarazioni di Ilott:

“Sono lieto ed entusiasta di annunciare che correrò con Juncos Hollinger Racing a Portland. Questa sarà la mia prima volta nella NTT IndyCar Series e negli Stati Uniti, sarà un po’ un cambiamento rispetto alle corse in Europa.

“Non vedo l’ora di lavorare con la squadra durante questa prima fase del suo sviluppo. Vorrei ringraziare la Ferrari Driver Academy per avermi permesso di cogliere questa opportunità e Ricardo Juncos e Brad Hollinger per avermi portato nella squadra”.

Le dichiarazioni di Ricardo Juncos indycar callum ilott

“Siamo molto entusiasti di dare il benvenuto a Callum Ilott nella famiglia Juncos Hollinger Racing. Callum porta un sacco di esperienza e un incredibile talento alla squadra. Siamo fiduciosi che lui passerà bene nella NTT IndyCar Series quando scenderemo in pista per il nostro test finale prima di fare il nostro debutto ufficiale insieme a Portland la prossima settimana”.

Rahal Letterman Lanigan sceglie Askew per chiudere la stagione

Il sedile della #45 Rahal Letterman Lanigan è uno dei più ambiti in questa stagione, in vista delle prossima in cui il team di Bobby Rahal schiererà la sua terza vettura full-time. Dopo Santino Ferrucci,  autore di buone prestazioni, e Christian Lundgaard, con il debutto di fuoco all’IMS, sarà Oliver Askew a correre con RLL le ultime 3 gare della stagione. La speranza è di portare a casa abbastanza punti da conservare il premio da 1 milione di dollari del Leaders’ circle, assegnato alle prima 22 auto in classifica.

Oliver Askew, già campione in Indy Lights nel 2019, ha corso con McLaren in IndyCar per buona parte del 2020, fino a una pausa per una concussione rimediata alla Indy 500 che ha causato una rottura con la squadra. Passato ai prototipi con Andretti, è ritornato in forma vincendo la 24 ore di Daytona in LMP3 e sostituendo al volo Felix Rosenqvist in McLaren nel GP di Detroit 2 e poi Rinus VeeKay a Road America in Ed Carpenter Racing.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.