IndyCar | Cambia il regolamento della qualifica della 500 miglia di Indianapolis

La IndyCar cambia il regolamento delle giornate di qualificazione della 500 miglia di Indianapolis per aumentare lo spettacolo in pista. 500 miglia di Indianapolis

Credit: Motorsportitalia.net

Fino allo scorso anno il meccanismo del Bump Day era esteso a tutti i tre giorni delle prove di qualificazione; questo permetteva a coloro che non erano qualificati di ottenere un posto in griglia di partenza, estromettendo i piloti già qualificati. 500 miglia di Indianapolis

Quest’anno invece ci sarà una sessione di prove libere di 90 minuti in cui tutti i piloti potranno prendere parte in base all’ordine definito dal sorteggio del venerdì sera. Il numero dei partecipanti previsto per la 103° 500 miglia di Indianapolis sarà di 36-37 piloti. Tutti quindi avranno a disposizione  4 giri in cui far segnare la media sul giro più alta e la pista resterà aperta fino alle 17.50 ora locale per permettere ulteriori tentativi. Il tutto però sarà legato alle condizioni climatiche dal momento in caso di pioggia le attività in pista sono sospese. 500 miglia di Indianapolis

La rivoluzione di quest’anno riguarda in particolare questa sessione; infatti i 9 più veloci prenderanno parte alla Fast Nine Shootout per determinare le prime 3 file della griglia di partenza mentre le posizioni dalla 10 alla 30 saranno congelate e non potranno essere migliorate. Il weekend si concluderà con una sessione di prove libere di 30 minuti per i nove piloti che si giocheranno la pole position e una sessione di prove libere di 30 minuti per i piloti in lizza per l’ultima fila.

Alle 12:15 di domenica inizierà il turno di qualifica per l’ultima fila con un solo tentativo per pilota con l’ordine deciso dal sorteggio del venerdì sera. Un’ora dopo la Fast Nine con un solo tentativo per pilota nell’ordine deciso dalla giornata di sabato in ordine decrescente, dal più lento al più veloce. 500 miglia di Indianapolis
Tutte le 33 vetture qualificate scenderanno in pista per una sessione di prove libere sia domenica con 2hr45min a disposizione che il lunedì con 2 ore a disposizione. Il presidente dell IndyCar, Jay Frye, ha così commentato:

“Con questo programma, i fan avranno un fenomenale weekend pieno di azione con due giorni di qualifiche, bump day, lotta per la pole e questa incredibile sessione di prove libere che è effettivamente la gara prima della gara”. [Credit: Indycar.com] 500 miglia d




i Indianapolis

Quindi il programma del weekend di qualificazione sarà:

Sabato 18 maggio:

  • 8-9: 30 a.m : prove libere
  • 11-17: 50 pm: Qualificazioni (ordine basato sul sorteggio, la top 30 bloccata)

Domenica 19 maggio:

  • 10: 15-10: 45 am: prove libere Fast Nine
  • 10: 45-11: 15 a.m: prove libere per coloro che si contenderanno l’ultima fila
  • 12: 15-1: 15 pm: Last Row Shootout (ordine basato sul sorteggio originale, un tentativo per auto)
  • 1: 15-2: 15 pm: Fast Nine Shootout (ordine basato sul sabato, più lento a più veloce, un tentativo per auto)
  • 3: 15-6 pm: prove libere tutte e 33 le auto qualificate

Lunedì 20 maggio:

  • 12-14 pm: prove libere tutte e 33 le auto qualificate

F1 | Test Barcellona – Ferrari concentrata sulla simulazione passo gara

 

 

 

Lascia un voto