Indycar | Continua la ripresa di Robert Wickens

Sono ormai passati 4 mesi dal terribile incidente di Pocono che ha visto coinvolti lo sfortunato Robert Wickens e Ryan-Hunter-Reay. Il pilota canadese sta seguendo un duro programma di riabilitazione e un video pubblicato dallo stesso Wickens sembra far ben sperare.

Tutti abbiamo ancora chiara davanti agli occhi l’immagine di Robert Wickens che affianca Ryan Hunter-Reay, lo colpisce e decolla sulle barriere schiantandosi a terra e continuando a girare su sé stesso. Ma Robert Wickens è stato più forte di tutto questo ed è uscito cosciente dalla sua auto. Le conseguenze dell’incidente sono state abbastanza gravi; lesioni, tra cui fratture e danni ai polmoni ma la cosa che più preoccupa tuttora è un’eventuale lesione spinale.

Subito dopo essere stato portato in ospedale, il canadese ha preso parte a varie operazioni per ridurre le fratture. I miglioramenti si sono subito visti e in un comunicato del 25 agosto da parte dello Schimdt-Peterson Team, si leggeva che Wickens aveva ripreso a respirare da solo e a parlare con i familiari. Un primo respiro di sollievo da parte di tutti.

Passata questa prima fase, il Craig Hospital ha preso in cura il pilota che ha iniziato una lunga riabilitazione e ha visto un miglioramento esponenziale; ha abbandonato il letto, è passato su una sedia a rotelle e ha iniziato a camminare con il sussidio di alcuni macchinari specifici. La riabilitazione è andata avanti fino a quando lo stesso Wickens in un video affermava di essere diventato paraplegico dalla vita in giù. Tale infermità sembra essere reversibile. E il video di ieri fa ben sperare a tutti noi appassionati; Wickens infatti è aiutato da un solo fisioterapista ed utilizza dei bastoni come supporto per gli arti superiori.

Sebbene il suo posto in Indycar sia stato affidato a Marcus Ericsson, stesso Schmidt-Peterson Team ha preparato la vettura #6 in modo da consentirgli di risalire di nuovo in auto appena sarà in condizioni migliori. La ripresa è ben lontana ma noi tutti ci auguriamo di vederlo a più presto in un’auto da corsa: GET WELL SOON ROB!!!


Formula E | Un e-prix a Seoul nel 2020. In trattativa anche Sarajevo

Indycar | Continua la ripresa di Robert Wickens
Lascia un voto