Indycar | Detroit GP 2 – Pato O’Ward vince con un capolavoro

Pato O’Ward vince il secondo appuntamento del Detroit GP di Indycar compiendo una vera e propria magia negli ultimi giri e conquistando la sua seconda vittoria stagionale

Pato O’Ward: vincitore del 2° GP di Detroit – Credits: Indycar

Il secondo appuntamento del Detroit GP di Indycar vede Newgarden in controllo della gara per 67 giri su 70. Nel finale, però, uno scatenato O’Ward conquista la vittoria.

A differenza di gara 1, la partenza vede due incidenti. Nel primo, Scott Dixon danneggia l’ala anteriore di Alexander Rossi, nel secondo Max Chilton tampona da dietro Hinchcliffe. Successivamente la gara procede senza grandi sussulti fino al giro 27, nel quale Grosjean tampona Harvey. All’ex pilota di F1 viene inflitto un drive through penalty. A metà gara conduce Newgarden su Colton Herta con 10s di margine. Ci si aspettava un finale di gara tirato e così è statp. Al giro 50, dopo che i primi due piloti hanno effettuato l’ultimo pit stop, il gap tra i due si assottiglia a soli 0.3 decimi, ma Herta non prende rischi e aspetta prima di tentare il sorpasso.

Alla 55° tornata, Johnson si gira proprio davanti al leader della corsa e così viene decretata una bandiera gialla. Quindi, il gruppo si compatta e al giro 58 la corsa riprende, ma dopo poche curve Grosjean ha un principio di incendio al freno anteriore sinistro ed è costretto al ritiro. Di tutto questo ne giova Pato O’Ward che, con il gruppo compatto, al 63° giro infila due avversari in due curve e si porta in terza posizione. Impiega poi poche curve per raggiungere Herta e il leader della corsa Newgarden, rimasto su gomme soft usate nell’ultimo stint. Una volta superati in soli 3 giri mette tra lui e Newgarden quasi 7 secondi di distacco. Semplicemente mostruoso.

Josef Newgarden comunque riesce a mantenere la seconda posizione difendendosi dagli attaccchi di Alex Palou malgrado la differenza di gomma, con lo spagnolo attaccato a sua volta da Colton Herta.

Le classifiche

Risultati Detroit GP 2

indycar detroit gp classifica o'ward


Leggi anche: IndyCar | Detroit GP 1 – Ericcson vince dopo la sfortuna di Power, paura per Rosenqvist!


Cronaca della gara

Josef Newgarden parte dalla pole position, seguono Herta, Dixon, VeeKay, Palou e Grosjean. Il pilota ex Haas ha mostrato un buon feeling con questa pista.

La partenza vede un buon inizio per VeeKay, mentre subito dietro vanno in scena due contatti. Uno tra Grosjean, Rossi e Dixon ed uno tra Chilton ed Hinchcliffe. Questo porta ad una bandiera gialla e ad una prima serie di pit stops.

5/70: La gara riparte con Newgarden al comando, seguito da Herta. Subito il pilota Penske impone il ritmo con due secondi di margine.

9/70: Il vincitore del primo GP di Detroit, Marcus Ericsson, si trova in 20esima posizione, dopo aver già effettuato un primo pit stop.  Nel frattempo, Newgarden allunga a 4 secondi il vantaggio su Herta.

14/70: Rossi in difficoltà a causa della sua ala anteriore danneggiata. Lo segue da vicino Dixon che in poche curve lo sorpassa e guadagna la quinta piazza.

Rossi è costretto quindi ad effettuare il pit stop (17/70) per cambiare la sua ala anteriore.

Davanti Newgarden impone il suo ritmo girando 1 secondo più veloce di Colton Herta.

16/70: Contatto tra Veekay ed Ericsson. Il pilota olandese rientra al pit stop e monta le gomme nere.

Ancora Newgarden che allunga su Herta, porta il suo vantaggio a 12 secondi.

20/70: Si apre la danza dei pit stops, con Newgarden, Herta, Rahal, Dixon e O’Ward dentro. La gara è però su due soste e ci si aspetta battaglia nel finale.

23/70: Power è in seconda posizione, mentre Herta recupera terreno sul leader Newgarden.

29/70: Contatto tra Grosjean e Harvey! Errore da parte del ginevrino che compromette la sua gara e quella dell’avversario, che subisce una foratura. Grosjean, invece, viene penalizzato con un drive through.

35/70: Metà gara, conduce Newgarden con 10s di vantaggio su Herta. Il team Penske può sicuramente essere soddisfatto. Da sottolineare la buona prima metà di Ferrucci.

La gara sembra procedere in maniera lineare, eventuali sconvolgimenti a fine corsa potrebbero regalare sorprese!

42/70: VeeKay fa un grande salvataggio ed evita il contatto con il muro! Poi entra nei box.

Nel frattempo, il leader appare in difficoltà con le coperture, infatti Colton Herta è a soli 5.1 secondi.

46/70: Nuovo giro di pit stop con Colton Herta, Scott Dixon, Palou e Pato O’Ward.

Intanto sorpasso magistrale da parte di VeeKay sul rookie McLaughlin!

47/70: Rientra anche Newgarden, ci si aspetta un finale di gara al limite con il pilota Penske atteso da un arduo compito di gestione gomme. Intanto errore di Ferrucci che ha un contatto con Pagenaud, possibile drive through per lo statunitense.

50/70: Oliver Askew, chiamato per sostituire l’indisponibile Rosenqvist è costretto al ritiro per un problema di natura meccanica.

Il gap tra il leader ed il suo diretto inseguitore, Herta, si assottiglia a 2.3 secondi.

Detroit GP Indycar O’Ward

55/70: Jimmie Johnson si gira! Bandiera gialla e safety car. Adesso il gruppo si compatta e ci si aspetta un gran finale di gara 2!

58/70: Si riparte! Subito Pato O’Ward fa fuori Scott Dixon e conquista la quinta posizione.

Poche curve dopo Romain Grosjean ha un grave problema al freno anteriore sinistro che va in fiamme! Scende subito dall’auto e si arma di estintore per aiutare gli ufficiali da gara a spegnere il principio di incendio. Il pilota ginevrino è visibilmente arrabbiato per non aver sfruttato il suo potenziale in una pista in cui aveva mostrato una buona velocità. Nuova bandiera gialla e nuova safety car.

63/70: Rientra la safety car e uno scatenato O’Ward si mette in mostra! Fa due sorpassi in due curve ai danni di Rahal e Palou. Il messicano ha una grossa chance per la vittoria.

64/70: O’Ward raggiunge Herta e lo sorpssa, si porta subito a 0.6s da Newgarden. Quest’ultimo fa grande fatica in uscita dalle curve sulle sue gomme soft usate e O’Ward è nettamente più veloce.

67/70: Stava per rientrare nei giochi Colton Herta ma va lungo! Ed ecco il sorpasso di Pato O’Ward che, dopo 67 giri controllati da Josef Newgarden, guadagna la leadership.

70/70: Pato O’Ward vince e si porta in testa alla classifica! Secondo Newgarden, terzo Palou. Colton Herta ai piedi del podio, con quell’errore in staccata ha perso anche la posizione su Palou. Seguono Rahal, Power e Dixon.

E’ il secondo successo stagionale per il messicano che interrompe così la striscia di 7 vincitori diversi in 7 GP.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter