IndyCar | Detroit GP – Will Power vince davanti a Rossi!

IndyCar | Will Power trionfa al GP di Detroit, in una gara di strategie tirata al secondo con Alexander Rossi

IndyCar GP Detroit Power

Una splendida gara di strategie, corsa senza bandiere gialle dall’inizio alla fine ha caratterizzato l’addio del circuito di Belle Isle all’IndyCar, con il GP di Detroit che si sposterà in centro il prossimo anno, e a vincerla è stato Will Power.

Il pilota della #12 Chevy Penske è riuscito a  spuntarla per appena un secondo su Alexander Rossi in piena rimonta con la sua strategia a 3 soste, che è parsa inizialmente vincente.

Il più costante dei protagonisti del campionato finora conquista quindi la sua prima vittoria stagionale, e torna in testa alla classifica. Alexander Rossi, che ha annunciato il suo contratto con McLaren, sembra tornato quello dei tempi d’oro dopo due anni bui. Scott Dixon ritorna sul podio, dopo una gara ottima anche se non ne ha avuta abbastanza per la vittoria.

IndyCar | Alexander Rossi firma un pluriennale con McLaren per la 3ª vettura

Partire sulle gomme rosse ha seriamente svantaggiato i piloti entrati nella Fast 12 ieri: le Firestone reds duravano pochissimi giri nel primo stint, e solo Rossi ha giocato la carta delle 3 soste.

Power e Palou, partiti 16°, e 18° hanno invece utilizzato le gomme nere, molto più veloci, per recuperare nel primo stint, e assieme a Dixon hanno formato un terzetto che ha rapidamente superato il resto del gruppo prendendo il poleman Newgarden in 14 giri.

Il momento decisivo della gara è stato proprio il duello tra Dixon e Rossi, dal 40° giro al 43°. Il pilota Chip Ganassi ha tenuto dietro Rossi, su una strategia più veloce, per 3 giri, facendogli perdere i secondi che alla fine gli sono costati la vittoria. Con gomme nere contro le rosse di Power, Rossi aveva il vantaggio, ma ben 16 secondi da recuperare, e Power è stato perfetto in gestione.

Completano la Top-10 Josef Newgarden, davanti a O’Ward, Palou, Ericcson, Herta, Pagenaud e Rosenqvist. Gara torrida per McLaughlin, che paga un brutto bloccaggio con la 19ª posizione.

Classifica Detroit GP | IndyCar 2022

classifica GP Detroit IndyCar Power 2022

Cronaca GP Detroit 2022

A Detroit per l’ultimo GP sul circuito di Belle Isle il cielo è nuvoloso e promette pioggia.

1/70 – Newgarden parte benissimo, dietro Pagenaud e Castroneves prendono subito Sato, Herta supera Malukas ed è 6°, Rossi va all’attacco e si piazza in Top-10!

2/70 – Rossi è una furia, supera in staccata anche Ericcson! Foratura per Rahal dopo un contatto a muro. Rossi termina il giro in P7 dopo aver superato Malukas.

3/70 – Rossi supera Herta, Pagenaud in pressing su Newgarden.

5/70 – Rossi e VeeKay si fermano, sono su tre soste.

6/70 – Newgarden controlla il passo, dietro VeeKay è 2 secondi più veloce sulle nere.

7/70 – Rossi 2,5 secondi più veloce di Newgarden, dietro Dixon supera Ericcson per l’8° posto, dietro al campione della Indy 500 c’è Palou.

8/70 – Rossi gira 3,4 secondi più veloce di Newgarden.

9/70 – Dixon, Power, che partiti sulle nere, ne recepiscono i vantaggi. adesso sono 6° e 5°, dopo aver superato Herta.

10/70 – Prima sosta per Sato. Power e Dixon superano anche O’Ward.

11/70 – Anche Palou supera O’Ward. Il campione in carica è partito 18° sulle nere. Il messicano è poi infilato da Kirkwood.

12/70 – Power, Dixon e Palou superano anche Pagenaud, sono 2°, 3° e 4°. Rossi è 11°, dietro a Herta.

14/70 – Power supera Newgarden (5s al giro più lento), subito seguito da Dixon e Palou. Pit window aperta per i piloti sulle rosse e due soste.

16/70 – Rossi è 6°, dietro a Kirkwood e Newgarden.

17/70 – Rossi supera anche Newgarden, O’Ward ancora sulle rosse supera Pagenaud.

18/70 – Iniziano le soste, McLaughlin va nella via di fuga, e poi colpisce le barriere cercando di uscire. Dopo aver perso molto tempo riparte. Newgarden, O’Ward e Herta ai box.

22/70 – Power allunga davanti a Dixon e Palou, Rossi è a 15 s.

24/70 – Seconda sosta per Rossi, che potrà sfruttare le nere di qui in poi. Non è un buon outlap, va al bloccaggio.

25/70 – Prima sosta per Power. Rientra 3° con pista pulita. Castroneves si ritira per problemi elettronici.

26/70 – Dixon e Palou ai box. A differenza di Power, montano le rosse.

28/70 – Rossi è 4°, a 18 secondi da Power.

30/70 – Rossi guadagna quasi 3 secondi su Power, che perde anche su Dixon e Palou.

33/70 – Rossi a 11 secondi da Power, che adesso gira sugli stessi tempi.

36/70 – La situazione a metà gara vede Power, Dixon, Palou, Rossi, Kirkwood, Newgarden, O’Ward, Pagenaud, Ericcson e Herta in Top-10.

38/70 – Rossi è incollato a Palou, che inizia a soffrire sulle Rosse.

39/70 – Rossi supera in staccata Palou.

40/70 – Rossi si incolla a Dixon, ma perde secondi preziosi su Power, ora a 15 s.

42/70 – Dixon si difende benissimo su Rossi.

43/70 – Rossi supera finalmente Dixon, Power è a 18 secondi. Palou ai box.

45/70 – O’Ward, Dixon e Newgarden ai box. O’Ward rientra davanti a Palou.

47/70 – Rossi ai box. Gomme nere, 23 giri alla fine, Power avrà invece le rosse.

50/70 – Sosta anche per Kirkwood, che però tocca il muro nell’outlap e deve rientrare per ritirarsi.Che peccato,  era agilmente in top 10.

51/70 – Power ai box e monta le rosse. Sosta lenta per il Team Penske

52/70 – Rossi è a 16 secondi da Power. Pista libera adesso dopo aver superato Kellett.

55/70 – Rossi a 14 secondi, lotta intensa dietro tra Newgarden, e O’Ward per il 4° posto.

58/70 – Rossi non sta guadagnando molto adesso, è a 12s.

62/70 – Power straordinario nella gestione gomme, mantiene il suo gap su Rossi. Ma ha dei doppiati in arrivo.

64/70 – Rossi inizia a guadagnare rapidamente, Power ora è a 9s.

66/70 – 5 giri alla fine, Power ha il doppiaggio di Harvey da fare, Rossi guadagna rapidamente, 7,7 s.

67/70 – 4 giri alla fine, Rossi è ok con il carburante ma ha dovuto superare Johnson, 7,4 s.

68/70 – Due giri alla fine, 5 secondi tra i due, Ferrucci si fa da parte.

69/70 – Bandiera bianca, 2,4 secondi tra Power e Rossi.

70/70 – Bandiera a scacchi e Full Course Yellow, Power c’è e trionfa per la prima volta in questa stagione! 1 secondo di margine tra lui e Rossi alla fine.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.