IndyCar | Firestone GP of St Petersburg: Anteprima e Orari TV

La stagione IndyCar 2022 inizia da St Petersburg e sbarca su Sky: gli orari, l’entry list e come seguirla

indycar gp st petersburg orari
Photo: Chris Owens/INDYCAR

La lunghissima offseason dell’IndyCar si è chiusa: ben 5 mesi di pausa, che in realtà tanto pausa non sono stati, visto il fervore dei test a Sebring per alcuni piloti rookie, o per aspiranti del calibro di Vandoorne e De Vries. La maggior parte dei piloti ha invece avuto solo una giornata sempre nell’aeroporto della Florida la scorsa settimana, sempre assai poco per tornare al 100%, sebbene buona parte della griglia si sia impegnata anche nella 24 ore di Daytona per tenersi allenata (vincendo, nel caso di Castroneves, Pagenaud, Herta, O’Ward e De Francesco).

Tantissime le novità nel paddock e nell’organizzazione: questo sarà l’ultimo anno prima dell’introduzione dei motori da 2,4 litri ibridi, e la lotta Honda-Chevrolet rimane aspra. Chevrolet rimane in testa per titoli vinti, ma da 4 anni HPD ha portato a casa il titolo motoristi, e dal 2020 quello piloti, mostrando una certa superiorità.

In pit lane, non sarà più permesso spingere le vetture al termine della sosta, e le piazzole saranno assegnate sulla base delle posizioni nella precedente qualifica. Novità anche in direzione gara: l’IndyCar adotta i pannelli luminosi, già impegnati in F1, con 20 microsettori in pista. Tutti i giri effettuati sotto bandiera gialla locale in qualifica saranno automaticamente cancellati. Per finire, i piloti doppiati potranno avere il Push To Pass disabilitato dalla direzione gara, per rendere più semplici i doppiaggi.

Il circuito indycar gp st petersburg orari

Il circuito cittadino di St Petersburg sfrutta la struttura dell’Aeroporto Albert Whitted, su cui è situato il rettilineo principale, per poi disnodarsi nelle strade del lungomare cittadino. E’ cruciale non effettuare errori, pagati quasi sempre con il ritiro vista la vicinanza dei muretti, e importanti sono anche le frenate. Il circuito è lungo 2897 m, da ripetere ben 100 volte.

In IndyCar dal 2003, St Petersburg vede nel suo albo d’oro Sebastian Bourdais per due volte, Helio Castroneves per 3 volte, Will Power per due volte, Rahal per una volta e Josef Newgarden per due volte consecutive negli ultimi 3 anni, per poi chiudere 2° dietro a un irresistibile Colton Herta nel 2021.

 

Entry list: 26 vetture full-time!

indycar gp st petersburg orari

indycar st petersburg 2022 entry list

Con 26 vetture Full-Time, l’IndyCar è già in ottima forma al via di St Petersburg, avendo praticamente raggiunto il limite di forniture per Honda e Chevrolet.

Le novità sono di rilievo: Romain Grosjean e Devlin DeFrancesco iniziano la loro storia con Andretti Autosport, Juncos Holliger prende l’eredità di Carlin e lo fa con Callum Ilott, mentre Rahal Letterman Lanigan cambia tutto, tranne Graham Rahal: Takuma Sato si sposta in Dale Coyne e al suo posto troviamo Christian Lundgaard (con il supporto Alpine), Jack Harvey si ritrova sulla #45 dopo l’addio a Meyer Shank.

Proprio Meyer Shank dopo la strabiliante vittoria di Helio Castroneves alla 500 miglia di Indianapolis riparte dal 47enne brasiliano e aggiunge la seconda macchina per Simon Pagenaud, che ha dunque trovato una nuova casa dopo Penske. Parlando invece di rookie, oltre ai già citati Lundgaard e Ilott, sarà interessante vedere le prestazioni di Kyle Kirkwood, campione Indy Lights in carica, sulla #14 A.J. Foyt, e di David Malukas, suo degno rivale, sulla #18 Dale Coyne, nonchè di Tatiana Calderon, sempre sulla #11 A.J Foyt. A.J. Foyt d’altronde ha faticato tantissimo lo scorso anno, quindi non saremmo sorpresi se i risultati di Kirkwood non saranno al livello di quelli di Rinus VeeKay, giunto al terzo anno con Ed Carpenter, e affiancato pure da Conor Daly, ma con la necessità di tornare alle prestazioni della prima metà del 2021.

Tanti contendenti per il titolo

Squadre che vincono non si cambiano per Chip Ganassi e Team Penske: Alex Palou, Scott Dixon e Marcus Ericcson hanno conquistato 6 vittorie, contro le 3 della squadra del Capitano, concentrata adesso su Josef Newgarden, Scott McLaughlin e Will Power. Ma forse le preoccupazioni maggiori per il titolo giungono sia da una McLaren sempre più in crescita e supportata da remoto da Woking, che rinnova con Pato O’Ward e Felix Rosenqvist, sia da Andretti Autosport, e da Colton Herta, che forte del setup sui cittadini potrebbe ricominciare la stagione così come l’ha chiusa, sempre che Alexander Rossi non ritorni alla forma del 2019, per cui si è preparato molto.

Importanti anche i cambi di casacca nel reparto ingegneri: il colpo di stagione è Gavin Ward, l’ingegnere di pista di Josef Newgarden fino al 2021, e già con ruoli rilevanti in Red Bull, che diventa il Direttore Tecnico McLaren.  Newgarden a sua volta si troverà Eric Leichtle, ex-Pratt&Miller, ovvero Corvette, sul muretto.

Se Romain Grosjean si porta dietro il suo ingegnere Boisson anche in Andretti, l’ex-ingegnere di Hunter-Reay Ray Gosselin passa in Ilmor, a gestire i propulsori Chevrolet dopo tanta esperienza con Honda.

Orari TV indycar gp st petersburg orari

Dal 2022 l’IndyCar è passata completamente nelle mani di Sky, che trasmette in diretta sui suoi canali una parte delle prove libere, le qualifiche e la gara, e addirittura alcune repliche su Sky Sport F1 (canale 207). La gara sarà anche trasmessa in diretta su Sky Sport Uno (canale 201). Il livetiming come sempre è qui: http://racecontrol.indycar.com/, oppure sull’App, assieme a una selezione di Onboard.

Il commento sarà affidato a Matteo Pittaccio, che avevamo già apprezzato la scorsa stagione per DAZN, e a cui auguriamo buona fortuna.

Venerdì 25 febbraio

  • 21.40 | Prove Libere 1

Sabato 26 febbraio

  • 15.00 | Prove libere 2 | Diretta su Sky Sport F1 (Canale 207)
  • 18.30 | Qualifiche (2 gruppi/Top 12/Fast 6) | Diretta su Sky Sport F1 (Canale 207)

Domenica 27 febbraio

  • 18.00 | Gara (via alle 18.30) (100 giri) | Diretta su Sky Sport F1 (Canale 207) e Sky Sport 1 (201)

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.