IndyCar | GP Portland – Anteprima e Orari TV

Inizia il gran finale della stagione IndyCar con il GP di Portland: tutto ancora da decidere per il campionato, debutta Ilott

indycar portland gp

Siamo giunti al triplice round finale della stagione: dal 12 settembre al 26 l’IndyCar affronterà 3 circuiti della costa ovest in successione, Portland, Laguna Seca e Long Beach, per decidere il campionato più incerto degli ultimi anni.

Con distacchi così stretti, per i 5 contendenti, Palou, O’Ward, Dixon, Newgarden e Ericcson sarà vietato sbagliare; allo stesso tempo in questo finale di stagione c’è tempo per altri team di provare nuovi piloti, come Callum Ilott che farà proprio qui a Portland il suo debutto.

Il circuito

Il Portland International Raceway, situato in Oregon non lontano dall’omonima città, nasce negli anni ’60 dalle strade della città abbandonata di Vanport. Negli anni ’70 il circuito viene ristrutturato in autodromo permanente, e la prima gara IndyCar è del 1984.

Con i suoi 3166 m, Portland è un circuito piatto, largo e piuttosto veloce. Caratteristica la prima variante, che ricorda una versione più larga di quella di Monza, e il complesso di tre curve finali che immette sul rettilineo di partenza.

Will Power detiene il record in qualifica, 0’57”3467, mentre  Muñoz detiene il record in gara, 0’58”7403. Tra i piloti in attività, Bourdais ha vinto 2 edizioni in ChampCar, mentre nel 2018 vinse Takuma Sato e nel 2019 Will Power. A tre vittorie troviamo invece Micheal Andretti, ancora alla ricerca della seconda vittoria stagionale come Team Owner, e Al Unser Jr.

Anteprima squadre e piloti

Ben 27 le vetture al via a Portland, con il benvenuto ritorno di Juncos Hollinger Racing e il debutto del vicecampione di Formula 2 2020 Callum Ilott, interessato ad aiutare lo sviluppo del team di Ricardo Juncos dopo 2 anni d’assenza dall’IndyCar, e anche da un possibile sbocco per il 2022.

Helio Castroneves, dopo la pausa di gateway, ritorna in pista con la #06 di Meyer Shank Racing, mentre sul caldissimo sedile delle RLL #45 stavolta si siede il velocissimo Oliver Askew, alla terza partenza stagionale dopo le due super-sostituzioni a Detroit e Road America.

Campionato, si riparte da -10

Dopo Nashville Palou contava su 42 punti di vantaggio su Scott Dixon, 48 su O’Ward e 75 su Newgarden. Sono bastate due gare, una vinta proprio da Newgarden, e due ritiri senza colpa per lo spagnolo, uno per la rottura del propulsore a Indianapolis e l’altro per incidente, in cui è stato coinvolto anche il compagno Scott Dixon dopo la toccata di VeeKay, a ribaltare la situazione.

I 4 assi di questo campionato, O’Ward, Palou, Newgarden e Dixon, più il jolly di Chip Ganassi Marcus Ericcson, sempre pronto a prendersi piazzamenti insperati, sono ora racchiusi in 60 punti, quando ne mancano da assegnare 162: tutto può ancora cambiare, specialemente in questa gara tra O’Ward, Palou e Newgarden.

Il pilota di Penske è alla seconda vittoria in 4 gare, mentre il pilota McLaren, malgrado abbia ripreso la testa della classifica, non vince da Detroit 2, anche se si è ripreso dalla cattiva striscia iniziata a Road America finendo per due volte nella top-5.

Dixon, che per la prima volta da Dario Franchitti sembra soffrire un compagno di squadra, non vince dal Texas e la sua migliore prestazione è stata altrimenti il secondo posto a Nashville: per conquistare il settimo titolo serve una raddrizzata, mentre Palou avrebbe decisamente bisogno di più fortuna, dopo due gare in cui poteva allungare sui suoi avversari.

Orari TV indycar portland gp

L’IndyCar è disponibile in Italia in streaming sulla piattaforma DAZN, con il commento originale, e questo weekend saranno trasmesse  sia le qualifiche che le due gare. Potete inoltre seguire gli onboard sull’app IndyCar. Il livetiming è disponibile qui.

Sabato 11 Settembre

  • 18:00 | Prove Libere 1
  • 21:15 | Qualifiche (2 gruppi/Fast 12/Fast 6)

Domenica 8 Agosto

  • 21:00 | Grand Prix of Portland (110 giri) (via alle 21:42)

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.